mercoledì, Febbraio 1, 2023
Disponibile su Google Play
HomeCulturaAllattamento e ciclo: cosa c'è da sapere

Allattamento e ciclo: cosa c’è da sapere

Cosa c’è da sapere sull’allattamento e ciclo dopo il parto? Ecco tutte le informazioni più utili sul cosiddetto capoparto.

Quando si parla di periodo post-parto, uno dei temi che sicuramente suscita molte domande nelle neo mamme è il rapporto tra l’allattamento e il ciclo mestruale. Dopo quando torna il ciclo dopo il parto? Il ciclo mestruale influenza in qualche modo le caratteristiche o il gusto del latte? Cerchiamo quindi di fare chiarezza sull’argomento rispondendo a quelle che sono le domande più diffuse sul tema.

Allattamento e ciclo, cosa c’è da sapere

Il ciclo mestruale può essere influenzato dall’allattamento, e viceversa, e ci sono alcune cose da sapere per capire come questi due aspetti della salute femminile si relazionano. Il primo punto da considerare è il tempo che intercorre tra il parto e il capoparto, termine utilizzato per indicare il primo ciclo mestruale dopo la gravidanza. In genere, le donne che allattano esclusivamente al seno possono aspettarsi di non avere il loro ciclo per anche diversi mesi.

Allattare neonatoAllattare neonato

Invece nelle donne che allattano meno frequentemente o che utilizzano una formula diversa per l’alimentazione del neonato potrebbe tornare già dopo le prime settimane. Ciò è dovuto al fatto che durante l’allattamento viene prodotto l’ormone prolattina, antagonista degli estrogeni.

Di solito, nelle donne che allattano al seno, la prima mestruazione compare dopo circa 5-6 mesi dal parto, quindi al termine dell’allattamento. In caso invece in cui la donna non allatti, questa può verificarsi già dopo 6-8 settimane.

Si può continuare ad allattare anche con le mestruazioni?

Un altro aspetto da considerare è se allattare durante il ciclo mestruale ha delle conseguenze sulla salute del bambino o sulla qualità del latte. In generale, non ci sono prove scientifiche che dimostrino che allattare durante il ciclo mestruale sia pericoloso per il bambino o che alteri il latte in qualche modo. Anzi, i medici raccomandano di non interrompere l’allattamento anche se il latte potrebbe assumere un sapore leggermente diverso che potrebbe non piacere al bambino.

Durante questo periodo, inoltre, è normale che le donne possano sentirsi stanche e avere dolori, soprattutto se hanno avuto un parto naturale. Inoltre, l’allattamento al seno può causare ulteriori dolori al seno, ma questi tendono a diminuire con il tempo. È sempre importante che le donne si prendano cura di se stesse durante questo periodo e che si riposino e si nutrano adeguatamente per aiutare il proprio corpo a riprendersi dal parto.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews