sabato, Gennaio 28, 2023
Disponibile su Google Play
HomeMusicaIrene Cara è morta: addio alla cantante di "Fame" e "Flashdance... What...

Irene Cara è morta: addio alla cantante di “Fame” e “Flashdance… What a Feeling”

La cantante e attrice statunitense Irene Cara si è spenta si è spenta nella sua abitazione in Florida nella giornata di ieri, venerdì 25 novembre 2023, all’età di 63 anni. A dare la triste notizia in queste ore è stata la sua amica e agente Judith A. Moose con un breve ma commosso messaggio:

È con profonda tristezza che a nome della sua famiglia annuncio la scomparsa di Irene Cara. […] La famiglia di Irene ha chiesto privacy mentre elabora il proprio dolore. Irene era un’anima meravigliosamente dotata, la cui eredità vivrà per sempre attraverso la sua musica e i suoi film.

This is the absolute worst part of being a publicist. I can’t believe I’ve had to write this, let alone release the news. Please share your thoughts and memories of Irene. I’ll be reading each and every one of them and know she’ll be smiling from Heaven. She adored her fans. – JM pic.twitter.com/TsC5BwZ3fh

— Irene Cara (@Irene_Cara) November 26, 2022

Irene Cara, al secolo Irene Cara Escalera, era nata a New York il 18 marzo 1959. Interessata all’arte fin da giovane, negli anni ’70 Irene Cara è apparsa in diverse produzioni di Broadway, musical come The Me Nobody Knows e Via Galactica, ma la fama per la giovane artista è arrivata nel 1980 dopo l’uscita del film musicale Fame, Saranno famosi in Italia.

Il successo con “Fame” e “Flashdance… What a Feeling”

Irene Cara fu inizialmente scelta come ballerina per il film di Alan Parker, ma dopo che i produttori si resero conto delle sue dote vocali scrissero per lei il ruolo di Coco Hernandez. Fu proprio Irene a cantare i due brani principali del film, Fame e Out Here on My Own. Il successo mondiale fu immediato e i premi non tardarono ad arrivare. Lo stesso brano fu utilizzato anche per la serie TV tratta dal film, in onda dal 1982 al 1987.

Ma il suo più grande successo musicale è arrivato pochi anni dopo, nel 1983, con “Flashdance… What a Feeling“, brano principale della colonna sonora del film Flashdance con Jennifer Beals. Irene scrisse il testo della canzone insieme a Giorgio Moroder e Keith Forsey. Quel brano valse alla giovane artista un Oscar per il miglior brano originale nel 1983, un Grammy e un Golden Globe l’anno successivo.

Dopo il successo planetario, Irene Cara proseguì la carriera di attrice e cantante. Nel corso degli anni collaborò alle colonne sonore di film da lei interpretati come Killing ‘em Softly nel 1982, Certain Fury nel 1985 e Caged in Paradiso nel 1989, e prese parte a spettacoli teatrali come The Wiz e Jesus Christ Superstar.

Nel 1987 uscì il suo terzo album in studio, Carasmatic, ma Irene Cara non riuscì ad eguagliare il successo dei due lavori precedenti.

Le cause del decesso non sono ancora state rese note.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews