sabato, Gennaio 28, 2023
Disponibile su Google Play
HomeCriptovalutaCoinsquare, exchange canadese registrato all'IIROC, subisce una violazione di dati

Coinsquare, exchange canadese registrato all’IIROC, subisce una violazione di dati

Appena un mese dopo essere diventata la prima piattaforma canadese di trading di criptovalute registrata dall’Investment Industry Regulatory Organization of Canada (IIROC), Coinsquare ha subito una violazione dei dati che ha compromesso le informazioni personali degli utenti. 

Il 19 novembre Coinsquare ha dovuto interrompere temporaneamente le operazioni per indagare su un’attività insolita sulla sua piattaforma. Tuttavia, alcuni giorni di misure proattive hanno permesso a Coinsquare di riprendere gradualmente le operazioni.

Riavvieremo i depositi di criptovalute subito dopo la manutenzione e i prelievi seguiranno a breve.

We will be re-enabling crypto deposits shortly after the maintenance window with crypto withdrawals to follow shortly after.

— Coinsquare (@Coinsquare) November 22, 2022

In un’e-mail di follow-up agli investitori, Coinsquare ha ammesso che il database dei clienti con le informazioni personali sia stato esposto durante l’incidente, a cui molto probabilmente ha avuto accesso una terza parte.

Il database trapelato comprendeva informazioni personali degli utenti, come nomi, indirizzi e-mail, indirizzi di residenza, numeri di telefono, date di nascita, ID dei dispositivi, indirizzi di wallet pubblici, cronologia delle transazioni e saldi dei conti. Coinsquare ha inoltre confermato che non sono state esposte password, aggiungendo che:

“Notifichiamo che i vostri asset sono sempre stati e restano al sicuro in cold storage e non sono a rischio”.

Sebbene l’exchange non abbia rilevato alcun malintenzionato che abbia avuto accesso alle informazioni violate, la comunicazione ufficiale avverte gli utenti di cambiare le proprie password, di attivare l’autenticazione a due fattori (2FA) e di utilizzare credenziali diverse per le varie piattaforme.

Coinsquare non ha ancora risposto alla richiesta di commento di Cointelegraph.

La piattaforma canadese Bitvo è riuscita a rinunciare all’accordo di acquisizione con FTX grazie al lungo processo di approvazione da parte delle autorità di regolamentazione locali.

L’azienda ha sottolineato che le sue operazioni non siano state influenzate, in quanto Bitvo non ha alcuna esposizione a FTX o ad una delle sue entità affiliate.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews