sabato, Gennaio 28, 2023
Disponibile su Google Play
HomeCriptovalutaIn seguito al fallimento dell'exchange il regolatore degli Emirati Arabi Uniti revoca...

In seguito al fallimento dell’exchange il regolatore degli Emirati Arabi Uniti revoca la licenza a FTX

Mentre la debacle di FTX continua a creare scompiglio nel settore delle criptovalute e non solo, la Virtual Assets Regulatory Authority (VARA) di Dubai ha sospeso la licenza che permetteva a FTX di iniziare i preparativi per operare sul mercato locale. 

In un annuncio pubblicato sul suo sito ufficiale, VARA ha dichiarato di aver revocato l’approvazione della licenza Minimum Viable Product (MVP) di FTX MENA. Facendo riferimento alla dichiarazione di fallimento delle entità collegate a FTX, tra cui FTX Exchange e Alameda Research, VARA ha confermato che la licenza di FTX MENA è stata sospesa prima che qualsiasi cliente fosse esposto.

Secondo l’autorità di regolamentazione, FTX MENA era ancora in fase preparatoria. L’autorità ha chiarito che l’azienda non aveva ancora ricevuto l’approvazione necessaria per iniziare le sue operazioni e imbarcare i clienti. Inoltre, ha aggiunto che la società non aveva ancora ottenuto la security di un conto bancario nazionale, requisito necessario per iniziare a operare negli Emirati Arabi Uniti.

Il regolatore ha anche chiesto ai VASP che si sono impegnati con VARA di partecipare all’ecosistema locale di asset virtuali per fornire informazioni. Ciò consentirà all’autorità di regolamentazione di valutare l’esposizione del mercato nazionale e la portata del contagio all’interno degli Emirati Arabi Uniti.

A marzo, Sam Bankman-Fried, ex CEO di FTX, ha annunciato che quest’ultima aveva ricevuto la prima licenza per gli asset digitali a Dubai. A luglio, l’exchange FTX ha ricevuto l’approvazione per operare nell’ambito del programma MVP e procedere con i test e i preparativi.

Correlato: Quali società sono state colpite maggiormente dal crollo di FTX?

A Dubai, il 9 marzo scorso, è stata emanata una nuova legge per la creazione di un quadro giuridico relativo alle criptovalute, che ha portato alla creazione del VARA. L’autorità di regolamentazione ha il compito di proteggere gli investitori e di creare standard per la governance del settore.

Nel frattempo, nonostante le conseguenze che FTX ha provocato alla comunità delle criptovalute, Bankman-Fried è intervenuto a una conferenza organizzata dal New York Times. Questa iniziativa ha scatenato reazioni negative tra i membri della cripto-community, che hanno criticato le forze dell’ordine e paragonato Bankman-Fried ad Alexey Pertsev, lo sviluppatore di Tornado Cash attualmente detenuto.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews