mercoledì, Settembre 28, 2022
Disponibile su Google Play
HomeMisteroL'antico tempio sotterraneo risuona a una frequenza che influenza il cervello

L’antico tempio sotterraneo risuona a una frequenza che influenza il cervello

L’Ipogeo di Al Saflieni a Malta è l’unico tempio sotterraneo preistorico al mondo che custodisce un segreto unico: risuona a una frequenza che ha un effetto insolito sul cervello.

La struttura sotterranea dell’Ipogeo, costruita quasi 5.000 anni fa, è uno degli esempi meglio conservati della cultura edilizia dei templi maltesi. Tuttavia, la caratteristica che ha sorpreso di più gli scienziati sono state le proprietà acustiche uniche che si trovano nei suoi spazi sotterranei.

L’Ipogeo è costituito da una serie di camere ellittiche su tre livelli, a cui si accede attraverso diversi corridoi. Gli ambienti principali si distinguono per le volte a cupola e per la complessa struttura a falsi vani.

Gli studiosi ritengono che l’Ipogeo fosse originariamente utilizzato come santuario, forse per un oracolo. Pertanto, una camera unica all’interno della struttura, scolpita nel solido calcare e che dimostra incredibili proprietà acustiche, è stata chiamata Oracle Chamber.

La parola pronunciata nella Camera dell’Oracolo è centuplicata e si sente in tutta la struttura. Secondo alcuni rapporti, questo crea la sensazione di trovarsi all’interno di una campana gigante. A determinate altezze, l’ascoltatore sente la vibrazione del suono nelle ossa e nei tessuti con la stessa forza con cui la sente nell’orecchio.

Le straordinarie proprietà acustiche manifestate nella struttura sono già state studiate. Il compositore maltese Ruben Zara e un gruppo di ricerca italiano hanno scoperto che nella Oracle Chamber il suono risuona a una frequenza di 110 Hz, che è coerente con i risultati di molte altre camere neolitiche in tutto il mondo, come Newgrange, in Irlanda.

Il ricercatore Robert Jahn dell’Università di Princeton ritiene che l’altezza esatta di questa eco sia determinata dalle dimensioni della stanza o dalla qualità della pietra.

Ma la domanda rimane: questo effetto è stato intenzionale? L’Ipogeo doveva davvero crearlo? Forse i nostri antenati sapevano qualcosa che solo ora stiamo riscoprendo?

Una teoria avanzata da Paolo Debertolis e Niccolò Bisconti rispettivamente delle Università di Trieste e Siena è che la stanza sia stata costruita per creare un’acustica che influisca sulla psiche delle persone, forse per esaltare le esperienze mistiche durante i rituali. Questa idea ha ricevuto un sostegno significativo nei circoli accademici.

Nel 2008, Ian Cook dell’Università della California a Los Angeles e i suoi colleghi hanno condotto un esperimento in cui l’attività cerebrale di un certo numero di volontari è stata monitorata utilizzando l’EEG influenzando varie frequenze di risonanza.

Hanno scoperto che a 110/111 Hz, l’attività cerebrale nei centri linguistici è significativamente ridotta, consentendo ad altri processi di diventare più importanti.

Secondo Paul Devereaux, professore di archeoacustica a Cambridge, questo tipo di attività cerebrale è associato a uno stato ipnotico di sonnolenza, che include vivide immagini mentali e allucinazioni uditive. Molto probabilmente, questo tipo di spostamento non si verifica ad altre frequenze.

Ciò significa che le persone che hanno preso parte al canto rituale, ad esempio nella stanza dell’ipogeo, potrebbero essere state esposte a vibrazioni che hanno influenzato la loro attività cerebrale. Secondo gli scienziati del comportamento biologico, questo impatto attiva un’area associata all’umore, all’empatia e al comportamento sociale.

Un team multidisciplinare di ricercatori ha recentemente condotto un insolito esperimento in cui ha posizionato microfoni nella camera dell’Oracolo e utilizzato registratori digitali per testare la risposta della telecamera a varie voci e semplici strumenti musicali che potrebbero essere stati presenti al momento dell’uso dell’Ipogeo (4000- 2500 a.C.). e.).

I ricercatori hanno scoperto che la voce maschile può stimolare la risonanza della struttura a due frequenze (114 Hz e 68-70 Hz). Il corno e il guscio non creano alcuna risonanza e il tamburo di attrito crea una bassa risonanza.

È interessante notare che il tamburo sciamanico, realizzato in pelle naturale, creava una forte stimolazione risonante ad una frequenza di 114 Hz, e una voce maschile che cantava oh-oh-oh-oh (mentre la voce femminile non produceva un tale effetto) evocava un simile risposta.

Nonostante la ricerca sulle proprietà insolite della Camera dell’Oracolo, non ci sono meno domande. Tuttavia, gli scienziati sono sempre più vicini a svelare i misteri di questo luogo antico e misterioso.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews