mercoledì, Settembre 28, 2022
Disponibile su Google Play
HomeSportSinner non regge a Tsitsipas. «C’è ancora un gap fisico con i...

Sinner non regge a Tsitsipas. «C’è ancora un gap fisico con i primi 5 al mondo»

Ascolta la versione audio dell’articolo

Finisce il cammino di Jannik Sinner, il tennista altoatesino che ha ceduto in due set al greco Stefanos Tsitsipas nei quarti di finale degli Internazionali d’Italia. Dopo un primo set molto lottato e concluso al tie-break dopo un’ora e 26 minuti, l’azzurro è calato in modo netto di condizione nel secondo parziale chiuso con un 6-2 a suo sfavore. A pesare, tra i due set, c’è stato anche un medical time out. In semifinale il greco, fresco campione di Montecarlo apparso anche oggi in una versione smagliante, troverà Alexander Zverev.

Per Sinner si tratta di un’altra occasione mancata di vincere contro uno dei primi 5 tennisti al mondo, dopo che ha perso proprio contro il tedesco Zverev a Montecarlo. «Oggi sono stato soddisfatto per quanto fatto nel primo set – indica Sinner -. Nel secondo invece non ho spinto come dovevo. Se guardiamo il numero dei punti fatti nel primo set, sono davanti io a Tsitsipas per due punti. Ho avuto diverse occasioni per chiudere a mio favore, ma alla fine lui si è salvato con il servizio».

Il discorso va anche sui problemi fisici lamentati da Sinner tra i due set. «Se senza i problemi fisici potevo vincere? Forse, non si può sapere. Di certo ho giocato il primo set alla pari. Poi cosa poteva succedere nel secondo set, non possiamo saperlo» continua Sinner. Al tennista altoatesino manca ancora qualcosa, soprattutto sul versante fisico, per competere con i migliori del mondo. «Sto facendo progressi dal punto di vista tecnico, anche sul gioco a rete. Sicuramente una parte del gap tra me e i primi al mondo è fisico. Devo vedere come migliorare. Ora cercherò di prepararmi duramente per il Roland Garros. Mi piacciono i match più lunghi, 3 set su 5».

In grande condizione invece il greco Tsitsipas: «La mia performance – spiega – è stata molto costante, soprattutto nel tiebreak in cui ho dovuto prendere alcune decisioni importanti. In questi momenti critici, sono stato davvero preciso e sapevo esattamente cosa fare». Ora lo attende Alexander Zverev: «È un tennista difficile da battere. Ha molta esperienza sul tour, dove ha cominciato prima di me. Ogni volta che lo incontro, devo tirare fuori il meglio dal mio gioco e mostrare davvero quello che sono capace in termini di tennis» indica Tsitsipas.

Scopri di più

In serata ha infine staccato il biglietto per le semifinali il norvegese Casper Ruud che ha battuto 7-6/7-5 il canadese Denis Shapovalov, artefice nei quarti del successo contro Rafa Nadal. Ruud attende il vincitore dell’incontro tra il numero uno del tabellone Nole Djokovic e Felix Auger-Aliassime.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews