sabato, Settembre 24, 2022
Disponibile su Google Play
HomeMangiareInvestindustrial vuole crescere ancora nell’agroalimentare e si espande in Usa

Investindustrial vuole crescere ancora nell’agroalimentare e si espande in Usa

Ascolta la versione audio dell’articolo

Andrea Bonomi rafforza il polo dell’alimentare di Investindustrial – realtà che comprende Csm Ingredients, Hi-Food, Italcanditi e da ultimo La Doria, che beneficerà di importanti sinergie – con una doppia acquisizione negli Usa, portando il valore del portafoglio a 3,5 miliardi di dollari in termini di ricavi aggregati.

La prima operazione, per un valore di 950 milioni di dollari, riguarda una parte consistente della divisione preparati alimentari di TreeHouse Foods, colosso Usa della produzione e distribuzione di prodotti alimentari a marchio privato nel canale retail e per la ristorazione, che dall’anno scorso ha annunciato una revisione del proprio portafoglio. La società, in particolare, è attiva nella produzione e distribuzione di pasta, sughi, conserve di pomodoro, condimenti per insalata, maionese, salse, sciroppi, ripieni per torte e marmellate e gestisce 14 impianti di produzione negli Stati Uniti, in Canada oltre che in Italia, dove si trovano due stabilimenti produttivi di pasta, uno a Fara Gera d’Adda e l’altro a Verolanuova, rispettivamente in provincia di Bergamo e di Brescia.

Si prevede che questa divisione generi nel 2022 un giro d’affari di 1,6 miliardi di dollari e 70 milioni di adjusted Ebitda. I 950 milioni di dollari stimati per la transazione – si legge in una nota della stessa TreeHouse Foods – equivalgono a una valorizzazione di 13,6 volte l’Ebitda adjusted e comprendono circa 530 milioni di pagamento «cash». L’operazione sarà perfezionata nel quarto trimestre ed è soggetta alle consuete autorizzazioni normative: «I ricavi totali e la distribuzione su scala globale derivanti dalla combinazione della società e di La Doria creerà uno dei maggiori fornitori di prodotti alimentari private label al mondo».

Il secondo target è Parker Food Group, acquisita da Riverside Company. Pfg, spiega una nota, «è un’azienda leader nello sviluppo e nella produzione di ingredienti speciali ad alto valore aggiunto nel mercato nordamericano, con particolare attenzione alle inclusioni e alle guarnizioni». L’azienda impiega circa 370 dipendenti, ha sede a Fort Worth (Texas) e controlla tre stabilimenti negli Stati Uniti, situati rispettivamente a Mexico (Missouri), Perry (New York) e Fort Worth.

Sono previste inoltre a breve – annuncia la società – ulteriori acquisizioni nel settore alimentare, «a dimostrazione del fatto che Investindustrial punta a rafforzarsi quale player di riferimento a livello mondiale in ambito food».

[Fonte] RSS Feed da www.dissapore.com www.gustoblog.it www.ilsole24ore.com

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews