sabato, Settembre 24, 2022
Disponibile su Google Play
HomeCriptovalutaDo Kwon rompe il silenzio con un'intervista, la community reagisce negativamente

Do Kwon rompe il silenzio con un’intervista, la community reagisce negativamente

Do Kwon, co-founder e CEO del progetto Terra, ha finalmente rotto il silenzio sul collasso della stablecoin Terra USD (UST) e della criptovaluta LUNA. Ma non tutti hanno apprezzato le sue parole.

Nonostante i tentativi di Kwon di riabilitare il proprio nome in un’intervista, la community continua ad odiare il suo comportamento. Su Twitter, il podcaster Eric Conner ha comparato la situazione di Kwon con quella dello sviluppatore di Tornado Cash, arrestato di recente. Secondo Conner, Kwon avrebbe truffato gli utenti per miliardi di dollari ed è ancora a piede libero, mentre i creatori di Tornado Cash “temono per la propria vita” nonostante abbiamo soltanto scritto un codice per proteggere la privacy.

Anche il ricercatore FatManTerra ha condiviso i suoi pareri sull’intervista di Kwon, definendola del tutto insignificante. Ha anche dichiarato su Twitter che il CEO di Terra avrebbe mentito su molte cose durante l’intervista, cercando in ogni modo di sembrare innocente ma riuscendoci soltanto in parte.

Anche Cory Klippsten, evangelista di Bitcoin (BTC), ha espresso il proprio parere sulla questione. Klippsten ha incoraggiato coloro che hanno perso denaro a causa di Terra a perseguire un’azione legale contro Do Kwon. L’analista Hailey Lennon ritiene invece che l’intervista non meriti nemmeno l’attenzione della community: “Non condividerò nemmeno un link, non merita alcun click.”

A giugno, i pubblici ministeri sudcoreani hanno imposto un divieto di viaggio a tutti i dipendenti di Terraform Labs. Tuttavia, poiché Kwon si trova a Singapore, le autorità potrebbero prendere in considerazione la possibilità di invalidare il suo passaporto e di avviare ulteriori indagini.

A luglio, le autorità della Corea del Sud hanno agito contro varie entità legate al collasso di Terra. Le forze dell’ordine hanno fatto irruzione in 15 aziende, inclusi gli exchange Upbit, Bithumb, Coinone, Korbit e Gopax. 

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews