domenica, Settembre 25, 2022
Disponibile su Google Play
HomeViaggiQatar porte aperte ai vaccinati e novità in arrivo per FIFA 2022

Qatar porte aperte ai vaccinati e novità in arrivo per FIFA 2022

Hospitality a 5 stelle e nuove aperture

Tra le aperture più interessanti c’è il Banyan Tree Doha, una proprietà di lusso a 5 stelle, progettata dal rinomato designer d’interni Jacques Garcia. Tra le altre novità in arrivo entro l’anno il Pullman Doha West Bay, una proprietà Accor a 5 stelle; il JW Marriott West Bay, con una facciata spettacolare e imponente; lo Steigenberger Hotel, famoso per la sua ospitalità esclusiva. Ognuno di essi contribuisce con servizi o esperienze uniche al solido portfolio del Qatar, che vanta 183 proprietà, con quasi 32.000 camere. Non mancano poi, oltre ai nuovi hotel, numerose nuove esperienze per i visitatori, messe a punto durante i mesi di chiusura per la pandemia. Tra dicembre e febbraio hanno aperto sia il Desert Falls Water & Adventure Park sia l’Hilton Salwa Beach Resort & Villas, mentre a luglio è stata la volta del nuovo parco divertimenti Quest, il primo del Qatar a essere interamente indoor. Sono in arrivo nuove importanti aperture, come il lussuoso Zulal Wellness Resort e Place Vendome, un progetto interno alla città di Lusail per un’esperienza di shopping di altissimo livello tra i più noti marchi al mondo.

Doha: dalla Corniche al Museo di arte islamica

Per chi arriva in Qatar lungo la baia di Doha c’è La Corniche, un lungomare di 7km lungo la baia di Doha, è uno dei punti panoramici più interessanti della città. Da qui si può godere di una splendida vista sul Business District della capitale e sui suoi iconici grattacieli, molti dei quali progettati da rinomati architetti internazionali. Non manca poi un richiamo alla tradizione, dato che guardando verso la città non è raro imbattersi in un dhow, una delle storiche imbarcazioni in legno tipiche del Qatar che oggi offrono crociere ai turisti. Uno dei luoghi più autentici della città è sicuramente il Souq Waqif, il mercato centrale dove respirare le tipiche atmosfere del Medio Oriente. Vero e proprio labirinto di vicoli e piccole attività, il Souq Waqif brulica di vita e ha mantenuto intatta l’essenza di una città in rapida evoluzione. Qui si trovano spezie, profumi, artigianato locale, gioielli e, naturalmente, anche bar e ristoranti. È il luogo giusto per immergersi nella quotidianità qatariota, o per cercare il perfetto souvenir a ricordo della propria vacanza. Degna di nota è l’offerta museale della città, a partire dal National Museum of Qatar. Inaugurato nel 2018 e progettato da Jean Nouvel per somigliare in tutto e per tutto a una rosa del deserto, questo ampio museo nel cuore della città ospita delle mostre permanenti sull’evoluzione della vita in Qatar, dalla preistoria all’età dei grattacieli, passando per l’epoca della tradizionale pesca delle perle. Un altro luogo degno di nota è il MIA, il Museo di arte islamica progettato da I.M. Pei. Qui si trovano manufatti di arte islamica distribuiti su un millennio di storia e su tre continenti, tra migrazioni e conquiste. Nella National Library of Qatar, rinomata per le sue forme futuristiche e per le grandi vetrate, si possono invece trovare oltre un milione di libri, inclusi diversi pregiati manoscritti del Corano.

Le avventure nel deserto

Non il solito deserto, ma un luogo pieno di esperienze e di avventure. In Qatar è possibile provare l’ebbrezza di un viaggio in 4X4 tra le dune, armarsi di tavola e darsi al sandboarding, oppure attraversare le distese di sabbia sul dorso di un cammello e concedersi un tè nel deserto. Ma non è tutto, grazie a lussuosi campi tendati e a nuove esperienze all’insegna dell’astroturismo il deserto prende vita anche al calar del sole, permettendo di trascorrere una notte sotto il cielo stellato o di fare una traversata al chiaro di luna. E che dire di Khor Al Adaid, conosciuto anche come il Mare Interno, è una delle meraviglie naturali del Qatar, attorno alla quale sorge una riserva riconosciuta dall’UNESCO. In questo luogo magico è possibile vedere il deserto e il mare incontrarsi, con le dune che lasciano dolcemente spazio alle acque cristalline del Golfo Persico. Situato circa 60km a sud di Doha, il mare interno è raggiungibile solo attraversando il deserto, fattore che contribuisce ad aumentarne il fascino e a lasciare pressoché indisturbato il suo particolare ecosistema.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews