sabato, Settembre 24, 2022
Disponibile su Google Play
HomeCulturaDavines Group nominata B Corp Best for the World 2022 per l’ambiente

Davines Group nominata B Corp Best for the World 2022 per l’ambiente

Ascolta la versione audio dell’articolo

Davines Group è stata nominata B Corp Best for the World 2022 per l’impatto positivo nell’area Ambiente. Best for the World è un primato riconosciuto da B Lab alle B Corp certificate, i cui score ottenuti per le cinque aree di impatto del B Impact Assessment- comunità, clienti, ambiente, governance e persone- rientrano nel 5% dei migliori punteggi di tutte le B Corp della stessa dimensione.

Il gruppo di Parma ha ottenuto questo riconoscimento grazie a iniziative come la carbon neutrality raggiunta in tutti i suoi uffici del mondo, l’aumento della percentuale di materiali riciclati o provenienti da fonti alternative a quelle fossili nel portfolio dei packaging e l’utilizzo maggioritario, nelle proprie formule, di ingredienti altamente biodegradabili: in 5 anni Davines ha aumentato dell’11,5% la biodegradabilità delle formule, cosa che ha portato a un minore bio-accumulo e a una maggiore salvaguardia del pianeta.

Recentemente l’azienda ha anche presentato “We Sustain Beauty”, la sua prima iniziativa socio-ambientale globale che intraprende azioni per il clima attraverso la salvaguardia della biodiversità e l’agricoltura biologica rigenerativa.

Per incrementare ulteriormente il suo impegno a favore di iniziative socio-ambientali, il gruppo donerà 50mila euro a due organizzazioni che sostengono, rispettivamente, l’agricoltura biologica rigenerativa e l’aumento della biodiversità: il Rodale Institute, pioniere nel movimento biologico rigenerativo, e la Fondazione Slow Food per la Biodiversità, che tutela labiodiversità alimentare nel mondo.

Scopri di più

«Il modello dell’economica lineare basata sul paradigma prendi, usa, getta non è più sostenibile – commenta Davide Bollati, presidente del gruppo Davines -. Per garantire la sopravvivenza della nostra specie, abbiamo bisogno di uno spostamento del paradigma che inverta il corso dell’economia lineare. La nostra visione è circolare e rigenerativa; il nostro obiettivo è ripristinare l’equilibrio ambientale tra gli esseri umani e la natura restituendo ciò che abbiamo già ricevuto».

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews