domenica, Settembre 25, 2022
Disponibile su Google Play
HomeNotizieLe Borse di oggi 8 agosto. Listini Ue in rialzo, riflettori sull'inflazione...

Le Borse di oggi 8 agosto. Listini Ue in rialzo, riflettori sull’inflazione Usa

MILANO – Le Borse europee si avvuiano a chiusura in rialzo sostenute da Wall Street in una settimana che guarda soprattutto ai dati sull’inflazione Usa in arrivo mercoledì. La scorsa settimana l’andamento del mercato del lavoro americano, molto migliore delle attese, ha allontanato lo spettro della recessione avvicinando invece l’ipotesi di una stretta monetaria più massiccia da parte della Fed per contrastare l’inflazione. In questo senso, l’aggiornamento sulla crescita dei prezzi potrebbe dare un’indicazione importante sulle prossime mosse della banca centrale Usa.

L’Europa terminano quindi tutta con il segno più. In Asia Tokyo chiude a +0,26%.

Sul fronte delle materie prime avvio in calo per il prezzo del gas, dopo che Siemens Energy ha detto di essere pronta a inviare in Russia la turbina per il Nord Stream. Ad Amsterdam le quotazioni scendono a 195 euro al megawattora, con una flessione dello 0,3% rispetto alla chiusura di venerdì.

17:17

L’euro chiude in rialzo

L’euro ha chiuso in rialzo sopra quota 1,02 dollari, in zona 1,0215. La divisa unica europea ha guadagnato terreno anche nei confronti dello yen in zona 137,50. Attorno a quota 134,50 il cambio tra il biglietto verde e la valuta giapponese.

09:06

Spread in rialzo

Lo spread tra Btp e Bund apre in rialzo a 210 punti base, rispetto ai 206 della chiusura di venerdì. Il rendimento del decennale italiano è stabile al 3,01%.

09:06

Petrolio in crescita

Prezzo del petrolio in crescita questa mattina sui mercati delle materie prime: il barile di Wti con consegna a settembre è scambiato a 89,37 dollari con un aumento dello 0,40%. Il Brent con consegna a ottobre passa di mano a 95,35 dollari con un aumento dello 0,45%.

09:05

Apertura stabile per l’euro

Cambio dell’euro stabile contro il dollaro nelle prime contrattazioni della mattinata. Dopo il calo di venerdì, frutto dei dati Usa sul mercato del lavoro che lasciano intravedere futuri decisi aumenti dei tassi e un possibile rafforzamento del dollaro, l’euro mantiene la rotta, venendo scambiato a 1,0182 per una minima variazione del +0,04%. La divisa comune sale dello 0,2% sullo yen a 137,68, ed è stabile sulla sterlina. Dollaro/yen in miglioramento a 135,22.

 

Argomenti

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews