sabato, Ottobre 1, 2022
Disponibile su Google Play
HomeMisteroPuoi prendere il DNA di qualcuno e creare un'arma biologica contro quella...

Puoi prendere il DNA di qualcuno e creare un’arma biologica contro quella persona

Il membro del Congresso degli Stati Uniti Jason Crow ha affermato che esiste un’arma biologica che usa il DNA per uccidere le persone. Ha lanciato un avvertimento simile durante il Security Forum di Aspen, in Colorado.

Crow ha avvertito gli americani di non essere così negligenti, poiché i loro campioni di DNA potrebbero cadere nelle mani di società private a causa dell’emergere di un nuovo tipo di arma.

“Puoi prendere il DNA di qualcuno, afferrare il suo profilo medico e poi puoi bersagliarlo con un’arma biologica che ucciderà quella persona o la porterà fuori dal campo di battaglia o la renderà inutilizzabile”, ha detto Crowe.

Jason Crow

Il membro del Congresso si è detto preoccupato per lo sviluppo di tali armi perché i servizi di test del DNA stanno diventando sempre più popolari, in cui le persone condividono volentieri le loro mappe genetiche con aziende private per ottenere informazioni sulla loro genealogia e salute.

“Non puoi discuterne senza considerare la privacy e la protezione dei dati commerciali perché le aspettative sulla privacy sono peggiorate negli ultimi 20 anni.

“I giovani in realtà sanno molto poco di privacy, sondaggi e data show. Le persone semplicemente sputano velocemente in una tazza, la inviano a 23andMe e ottengono alcuni dati davvero interessanti sul loro background genetico”, dice Crow.

23andMe è una società di biotecnologia privata americana che fornisce ai clienti privati ​​informazioni sulla loro predisposizione alle malattie sulla base dell’analisi del biomateriale fornito. Entro giugno 2015, è noto che hanno eseguito analisi del DNA su oltre 1 milione di persone.

“E indovina cosa c’è dopo? E poi il loro DNA è ora di proprietà di questa società privata. E può essere venduto con pochissima proprietà intellettuale o protezione della privacy, e non abbiamo i regimi legali e normativi per affrontarlo”.

“Dobbiamo avere una discussione aperta e pubblica su come appare la protezione delle informazioni mediche, delle informazioni sul DNA e dei tuoi dati, perché questi dati saranno effettivamente ottenuti e raccolti dai nostri avversari per sviluppare questi sistemi!” Crowe riassume.

Crow è un ex militare che ha prestato servizio in Iraq e Afghanistan, quindi sa più che abbastanza sui vari tipi di armi. Ecco perché la sua affermazione suona così allarmante e se parla della creazione di un’arma del DNA, molto probabilmente un’arma del genere è già stata creata e utilizzata molto tempo fa.

A questo proposito, possiamo ricordare una serie di strane oncologie tra i capi di diversi paesi, che è stata registrata diversi anni fa. Erano per lo più leader di paesi dell’America Latina. I presidenti si ammalarono di cancro in breve tempo e morirono o furono curati a lungo.

Nel 2018, il presidente vietnamita Tran Dai Quang è morto di cancro, il suo cancro è stato diagnosticato all’improvviso e lo ha ucciso in un anno, nonostante si sia recato in Giappone sei volte per cure, dove c’è un alto livello di medicina, anche in termini di oncologia.

I medici alla fine hanno affermato che la forma di cancro trovata in Chan Dai Kuang è così rara che non ci sono nemmeno statistiche scientifiche su di essa.

Il presidente venezuelano Hugo Chavez è morto di cancro nel 2013 e gli scienziati del paese hanno presto scoperto strani “elementi chimici” nei suoi campioni di tumore, che hanno causato l’oncologia. Immediatamente ci sono state voci secondo cui Chavez era stato infettato da un cancro dai servizi speciali statunitensi.

Nel 2012, il presidente argentino Néstor Kirchner, un amico di Chávez, è morto di cancro all’intestino. E nel 2013 a Cristina Fernandez de Kirchner, vedova del presidente, che lo ha sostituito in questo incarico, è stato diagnosticato un carcinoma della tiroide.

Alla presidente brasiliana Lula da Silva è stato diagnosticato un cancro alla gola all’età di 66 anni e alla sua successore Dilma Rousseff, succeduta a Silva nel 2011, è stato diagnosticato un cancro al seno due anni dopo il suo insediamento.

Hugo Chavez con i Presidenti dell’Argentina Kirchner e del Brasile da Silva. Tutti e tre hanno sviluppato il cancro entro un anno l’uno dall’altro.

Nel 2013, al presidente paraguaiano Fernando Lugo è stato diagnosticato un linfoma, al presidente boliviano Evo Morales è stato diagnosticato un cancro al naso e al presidente colombiano Juan Manuel Santos Calderon è stato diagnosticato un cancro alla prostata. A proposito, anche Fidel Castro è morto di cancro, essendo sopravvissuto a centinaia di tentativi di omicidio “tradizionali” organizzati dalla CIA.

Quanto a 23andMe, in passato ha più volte affermato di non vendere le informazioni personali dei clienti. Tuttavia, ci sono molte società private di questo tipo negli Stati Uniti e anche politici ansiosi simili come Crow.

Il senatore statunitense Joni Ernst dell’Iowa, membro del Comitato per i servizi armati del Senato, ha concordato con Crow nello stesso forum di Aspen e ha affermato che i rivali statunitensi potrebbero utilizzare armi biologiche con DNA per distruggere in modo massiccio le scorte di cibo .

Ernst ha avvertito che le armi biologiche potrebbero essere utilizzate specificamente per uccidere animali specifici da cui dipendono cittadini, truppe o città, causando carenza di cibo e insicurezza e indebolendo le persone.

Il Washington Examiner ha scritto un articolo basato sui discorsi di Crow su quanto sarebbe stato facile utilizzare database privati ​​del DNA per sviluppare armi biologiche come quella che Crow ha spaventato.

La pubblicazione spiega che il DNA appartenente al bersaglio designato, o nemmeno al bersaglio, ma a un parente stretto, può essere rubato e utilizzato per creare un’arma biologica efficace solo contro quella persona.

Questa tecnologia potrebbe portare alla creazione di programmi di uccisione mirati, oltre a rendere molto più difficile rintracciare gli istigatori diretti dell’omicidio. Una tecnologia simile potrebbe essere applicata contro l’agricoltura statunitense sviluppando armi che prendono di mira solo una razza specifica di animali da allevamento o colture.

Si ipotizza che ciò potrebbe far precipitare il paese nella carestia e mettere in ginocchio gli Stati Uniti di fronte all’azione militare di rivali statunitensi come la Russia o la Cina.

L’anno scorso, il senatore degli Stati Uniti Marco Rubio ha lanciato l’allarme che i laboratori russi e cinesi stavano elaborando i test del DNA americani attraverso Medicare e Medicaid.

“È ridicolo che la nostra attuale politica consenta al Partito Comunista Cinese di accedere ai dati genomici degli americani”, ha affermato Rubio in una nota.

“Non c’è assolutamente alcun motivo per cui Pechino, che cerca regolarmente di minare la sicurezza nazionale degli Stati Uniti, dovrebbe ricevere i dati genomici dei cittadini americani”.

Nel tentativo di affrontare una tale “minaccia nascosta”, nel 2018, aziende che lavorano con DNA americano come Ancestry, 23andMe, Habit, Helix e MyHeritage hanno firmato una politica sviluppata con l’aiuto del Forum no-profit Future of Privacy in sostegno alla “promozione di pratiche di trattamento dei dati responsabile a sostegno delle nuove tecnologie”.

Le nuove regole volontarie richiedono un consenso separato da parte degli utenti prima di condividere “informazioni a livello individuale” con altre società e una maggiore trasparenza sul numero di richieste di dati ricevute ed eseguite dalle forze dell’ordine.

Sebbene tutte le aziende abbiano affermato di essere d’accordo con questi standard di pratica, non esiste una legge che faccia rispettare le regole.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews