martedì, Agosto 16, 2022
Disponibile su Google Play
HomeMangiareConferenza Stato Regioni: ok ai fondi per grano duro, Dop e contro...

Conferenza Stato Regioni: ok ai fondi per grano duro, Dop e contro la peste suina

Ascolta la versione audio dell’articolo

Via libera ai fondi per la promozione dei prodotti Dop e Igp, per la filiera del grano duro, per le infrastrutture irrigue e per il risarcimento dei danni causati dalle misure anti peste suina. Sono alcuni dei provvedimenti in campo agroalimentare su cui è stata trovata l’intesa in Conferenza Stato Regioni.

Ai Consorzi di tutela delle Indicazioni geografiche vanno 15 milioni finanziati con il Fondo per lo sviluppo e il sostegno delle filiere agricole della pesca e dell’acquacoltura. «Si tratta di un provvedimento che sostiene la filiera agroalimentare di qualità – ha annunciato il sottosegretario alle Politiche agricole alimentari e forestali, Gian Marco Centinaio –. Migliorare la conoscenza dei prodotti Dop e Igp permetterà di incrementare la competitività delle nostre imprese e il consumo dei prodotti agroalimentari contraddistinti da riconoscimento Ue». Tra le attività finanziabili: campagne d’informazione; azioni in materia di relazioni pubbliche, promozione e pubblicità; partecipazione a fiere e attività di divulgazione; informazione e formazione rivolte a operatori del settore della distribuzione del canale horeca.

Al Fondo grano duro, con l’obiettivo di rafforzare la filiera frumento-pasta nazionale vanno 24 milioni per il 2022, 14 milioni per il 2023, 12 milioni per il 2024 e 10 milioni dal 2025. C’è poi l’intesa – che assume un’importanza particolare in questi mesi di siccità – sul decreto ministeriale che per la prima volta garantisce 45 milioni di euro per la progettazione di infrastrutture irrigue in ambito nazionale. All’Autorità di bacino distrettuale del fiume Po saranno assegnati 9,5 milioni di euro. Ma ora si attende la firma del decreto del ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile.

Via libera anche al decreto che stanzia 25 milioni per sostenere le imprese della filiera suinicola che hanno subito danni indiretti per l’applicazione di misure di prevenzione contro la diffusione della peste suina africana e dal blocco delle esportazioni dei prodotti trasformati.

È arrivata poi anche l’intesa su un decreto interministeriale sul “Sistema di qualità nazionale per il benessere animale” che stabilisce il procedimento per la definizione dei relativi requisiti e il Comitato tecnico scientifico benessere animale. Infine il Piano del settore corilicolo offre un’analisi del comparto delle nocciole, «evidenziando le proposte di azioni da intraprendere secondo obiettivi strategici e/o prioritari, al fine di favorire l’applicazione coerente della politica comunitaria», si legge in una nota del Mipaaf.

[Fonte] RSS Feed da www.dissapore.com www.gustoblog.it www.ilsole24ore.com

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews