venerdì, Agosto 12, 2022
Disponibile su Google Play
HomeMusicaJovanotti, Lido di Fermo, 5 agosto, Jova Beach Party

Jovanotti, Lido di Fermo, 5 agosto, Jova Beach Party

Il Jova Beach Party fa tappa a Lido di Fermo, venerdì 5 agosto 2022. Nuovo appuntamento con il festival musicale sulle spiagge ideato da Jovanotti che prevede un vero e proprio party con ospiti, intrattenimento, fin dalle prime ore del pomeriggio per poi arrivare al concerto vero e proprio previsto intorno alle 20.30. A seguire potete trovare tutte le informazioni sui biglietti ancora disponibili -nelle diverse tipologie- e le anticipazioni sulla scaletta del live.

Jovanotti, Lido di Fermo, 5 agosto 2022, Biglietti

Sono ancora disponibili biglietti per il concerto di Jovanotti a Lido di Fermo. Si parte dai 65 euro del posto unico, passando ai 99 euro della zon PIT (con libero accesso all’area sotto il palco) fino ai 345 euro della Terrazza Intel che, come riportato da Ticketone, include i seguenti servizi e vantaggi:

• Un accesso ad una postazione esclusiva e sopraelevata, posizionata nelle vicinanze del Main Stage con vista privilegiata e libero accesso al PIT e a tutta l’area;
• Un (1) pass nominativo personalizzato;
• Due (2) free drink in terrazza;
• Servizio di accoglienza dedicato con possibilità di contattare telefonicamente l’incaricato in caso di necessità;
• Un (1) posto AUTO riservato all’interno del parcheggio più vicino alla location dell’evento esclusivamente acquistando INTERO – PASS AUTO (acquisto minimo 4 BIGLIETTI per ciascun cliente) e inviando la richiesta a [email protected]
• Un (1) posto MOTO con servizio deposito caschi gratuito riservato all’interno del parcheggio più vicino alla location dell’evento esclusivamente acquistando INTERO – PASS MOTO (acquisto minimo 2 BIGLIETTI per ciascun cliente) e inviando la richiesta a [email protected]

Clicca qui per tutte le informazioni e per l’acquisto.

Jovanotti, Lido di Fermo, 5 agosto 2022, Anticipazioni scaletta

La scaletta del Jova Beach Party è volutamente variabile. Cambia, infatti, anche in base agli artisti che saranno ospiti, con duetti e featuring. Nelle settimane scorse, tra gli ospiti, ci sono stati Renato Zero, Tananai, Giuliano Sangiorgi e Gianni Morandi. Questi, invece, i pezzi interpretati da Jovanotti durante le prime date (ospiti esclusi):

Una tribù che balla
I love you baby
Sensibile all’estate
Viva la libertà
L’estate addosso
Sabato
Il sole sorge di sera
Musica
Il boom
Nuova era
Safari
Ragazza magica
Baciami ancora
Sapore di sale
Le tasche piene di sassi
Tensione evolutiva
Penso positivo
Un raggio di sole
Megamix
Non m’annoio
L’ombelico del mondo
(Tanto)³
Gli immortali
Estate
Il più grande spettacolo dopo il big bang
Ti porto via con me
Ragazzo fortunato
A te

Lo stesso cantante ha raccontato la sua decisione di variare ordine e brani in scaletta:

“Non ci sarà una scaletta fissa, ogni giornata sarà diversa. Saliamo subito sul palco, attacchiamo gli strumenti, accendiamo la consolle, partiamo. Non ci fermiamo mai, fino a mezzanotte. In riva al mare, con un palco grande e due palchi off #jovastage #kontikistage #sbamstage) nascerà musica sempre diversa e sempre da ballare, per celebrare il fatto di essere lì, insieme, vivi come onde”

Jovanotti a Lido di Fermo, Spiaggia di Casabianca (tra le polemiche)

Le due giornate a Casabianca, a Lido di Fermo, hanno provato polemiche da parte di ambientalisti che hanno tuonato:

“Le ruspe sono di nuove entrate sulla spiaggia di Casabianca, distruggendo tutto il lavoro di restauro ambientale avviato, confermando che il Jova Beach è più importante della tutela e valorizzazione naturalistica”.

A fare questa dichiarazione è stato Luigi Silenzi, coordinatore del Comitato Tag Costa Mare (che riunisce le maggiori associazioni di protezione ambientale di interesse nazionale).

Silenzi poi ha ricordato come già nel 2019, le ruspe agirono sulla spiaggia di Casabianca ‘Area di tutela del Fratino’ :

“Le ruspe entrarono sulla spiaggia di Casabianca ‘Area di tutela del Fratino’ dove era vietato per ordinanza dello stesso sindaco anche il calpestio della zona. Tutta la vegetazione dunale venne completamente distrutta per il giorno del concerto, quando più di 30mila persone si sono accalcate nella stessa area dove fino a qualche giorno prima era interdetto l’accesso. A seguire – ha proseguito – nel 2020 il comune resosi conto di quanto accaduto, aveva affidato ad un botanico l’incarico di avviare un restauro ambientale e ricreare l’ecosistema originario con la traslocazione di piante, talee e semi, svolto attraverso un iter autorizzativo della Regione Marche. Nel 2021 si è avviata l’opera di restauro ambientale e quest’anno si erano iniziati a vedere i risultati. Oggi la scelta ‘criminale’ di distruggere nuovamente l’area con le ruspe”

 

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews