martedì, Agosto 16, 2022
Disponibile su Google Play
HomeCriptovalutaIn un scenario "molto contrastante", Bitcoin raggiunge i 23.400$ con un rialzo...

In un scenario “molto contrastante”, Bitcoin raggiunge i 23.400$ con un rialzo del 4,6%

Durante la notte, Bitcoin (BTC) ha nuovamente recuperato un’importante trendline, aprendo a scenari di ulteriori guadagni.

Grafico orario di BTC/USD (Bitstamp). Fonte: TradingView

Il grafico giornaliero di BTC mostra un “timido” segnale long

Cointelegraph Markets Pro e TradingView confermano il rimbalzo di BTC/USD dal minimo locale di 22.400$, siglando un rialzo di circa il 4,6%.

La coppia ha invertito in corrispondenza del supporto chiave dell’offerta presente sull’exchange Binance, contribuendo così ad evitare una perdita più consistente della media mobile a 200 settimane (MA) a circa 22.800$.

Malgrado questa zona chiave rimanga incerta per i rialzisti, il recupero della MA a 21 periodi sul grafico giornaliero pone basi di ottimismo per Material Indicators.

Tuttavia, BTC/USD potrebbe non fornire un segnale long alla chiusura della candela giornaliera, riferisce ai follower di Twitter.

Sul grafico giornaliero di #Bitcoin, l’algoritmo Trend Precognition A1 indica un cambiamento di momentum rispetto al ribasso di lunedì. Se i bull riusciranno a superare la 21-DMA, potremo vedere se il bear market rally ci prospetta un altro pump.

 

È utile che condivida anche il grafico. È valsa la pena aspettare. #BTC ha recuperato la 21-DMA e il Trend Precognition A2+ aglo ha iniziato a fornirci un nuovo segnale, seppur provvisorio fino alla chiusura della candela giornaliera.

Helps if I post the chart with it. It was worth the wait. #BTC reclaimed the 21-DMA and the Trend Precognition A2+ aglo started flashing a new signal. It’s tentative until the D close. pic.twitter.com/gpTSxrikeT

— Material Indicators (@MI_Algos) August 5, 2022

Rekt Capital, trader e analista, ha tuttavia espresso una certa cautela riguardo agli scarsi risultati di Bitcoin nel riottenere la media mobile a 200 settimane come un solido supporto.

“Storicamente, BTC è stato in grado di generare un enorme interesse da parte degli acquirenti in corrispondenza della MA a 200 settimane”, ha affermato:

“Ma se $BTC non riuscisse a ritestare la MA nel breve termine, ciò servirebbe probabilmente come ulteriore prova che questa ripresa sia solo un sollievo temporaneo”.
Grafico settimanale di BTC/USD (Bitstamp) con 200MA. Fonte: TradingView

Anche la società di trading QCP Capital, nel suo ultimo aggiornamento di mercato inoltrato agli abbonati del canale Telegram, ha dichiarato che il quadro generale sia “molto contrastante”.

Indicando i complessi fattori macro, QCP ha affermato che in futuro la politica monetaria della Federal Reserve degli Stati Uniti sarà un fattore decisivo per il mercato. Difatti Jerome Powell, presidente della Fed, non ha raggiunto il consenso sulle scadenze e la portata dei futuri aumenti dei tassi di interesse.

“I dati economici a livello globale indicano una crescita debole ed una prossima recessione globale”, si legge nell’aggiornamento, che sottolinea i dati sull’inflazione dell’Indice dei prezzi al consumo (CPI) di luglio, in uscita il 10 agosto:

“Continuiamo a pensare che i mercati opereranno lateralmente e saranno sensibili ai dati economici in uscita. Il CPI statunitense di mercoledì prossimo sarà il prossimo dato importante da tenere d’occhio”.

La spinta di Ethereum non convince

Anche Ether (ETH) ed altri token ad alta capitalizzazione si sono uniti alla spinta al rialzo di Bitcoin.

Al momento della stesura, ETH/USD fluttua intorno a 1.670$: tuttavia, a seguito di un secondo retest, ETH/BTC non riesce a rompere la resistenza vicino alla soglia di 0,075.

Grafico giornaliero di ETH/BTC (Binance). Fonte: TradingView

Con il merge di Ethereum a circa un mese di distanza, aumentano anche le preoccupazioni sulla probabilità di un controverso hard fork della rete.

“Il rischio più immediato per i mercati delle criptovalute è rappresentato dal merge di Ethereum, previsto per settembre”, ha proseguito QCP, aggiungendo che i mercati abbiano già “iniziato a prezzare la possibilità di un hard fork”.

Le opinioni qui espresse sono esclusivamente dell’autore e non riflettono necessariamente quelle di Cointelegraph.com. Ogni investimento comporta dei rischi: dovresti condurre le tue ricerche prima di prendere una decisione.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews