martedì, Agosto 16, 2022
Disponibile su Google Play
HomeNotizieLe Borse di oggi, 14 luglio. Governo verso la crisi: Piazza Affari...

Le Borse di oggi, 14 luglio. Governo verso la crisi: Piazza Affari in profondo rosso, sale il rendimento dei Btp

MILANO – L’imminente apertura della crisi di governo, con il Movimento 5 Stelle che non vota la fiducia sul decreto aiuti, scuote le contrattazioni a Piazza Affari: nel pomeriggio la perdita del Ftse Mib tocca il 4%, mentre volano al rialzo i rendimenti sui titoli di Stato italiani. Lo spread tra Btp e Bund tedeschi, il classico termometro della pressione che dai mercati finanziari si riversa sull’Italia, vede i 220 punti, dai 206 della chiusura di ieri. E il rendimento del Btp decennale sulla piattaforma Bloomberg sfiora il 3,4%.

Negative, ma con perdite più contenute, anche le altre Borse europee, con passivi che oscillano intorno all’1,5%. E anche i future di Wall Street sono deboli, mentre le prime trimestrali delle grandi banche Usa indicano pericolosi segnali di rallentamento. La corsa più forte delle attese dell’inflazione americana alimenta i timori dei mercati di una stretta ancora più severa da parte delle banche centrali per contrastare la crescita dei prezzi, a danno della crescita economica. Crescita che è già stata tagliata, in Europa, dalle previsioni della Commissione europea per il 2023 mentre il 2022 viene rivisto in meglio.

L’euro resta osservato speciale dopo avere sfondato al ribasso il muro della parità con il dollaro questa mattina il cambio si posiziona appena sopra la soglia, a 1,002.

Imprese, chi vince e chi perde con la parità tra euro e dollaro

di

Flavio Bini

Raffaele Ricciardi

13 Luglio 2022

Dal lato energia, il gas parte in leggero ribasso malgrado i segnali lanciati ieri da Gazprom, che ha ipotizzato uno stop più prolungato per il nord Stream 1: ad Amsterdam, mercato di riferimento per l’Europa, il gas naturale scambia a 176 euro al Megawattora, in calo del 2% rispetto alla chiusura di ieri. Quotazioni in lieve calo per il petrolio: a New York le quotazioni perdono l’1,15% a 95,19 dollari al barile.

Gas, ecco i tre motivi che porteranno il prezzo oltre i 200 euro

di

Luca Pagni

14 Luglio 2022

16:19

Milano sfiora -4%, ma lo spread si restringe. Wall Street in rosso

Le Borse europee confermano il rosso con Wall Street in flessione. Milano resta la peggiore con la crisi politica in atto e il premier Draghi al Colle per dimettersi. Il Ftse Mib, a quota 20.446 punti amplia ulteriormente e si avvicina a cedere il 4% (-3,97%). Tra i peggiori Unicredit (-7%), Bper e Tim (-6%).

Lo spread tra Btp e Bund torna invece a scendere e si porta a 212 punti con il rendimento del decennale italiano stabile al 3,3%.

Tra le altre Piazze Francoforte è a -1,75%, Parigi a -1,56% e Londra a -1,38%.

15:18

Le Borse Ue scivolano, Milano la peggiore. Il rendimento dei Btp vede il 3,4% con la crisi di governo

Le Borse europee allargano progressivamente le perdite, dopo i dati Usa, con Milano (-3,3%, Ftse Mib a 20.579 punti) che paga più di tutti per la crisi politica in atto. L’indice d’area, lo Stoxx 600, cede un punto e mezzo con energia, finanziari e immobiliare sotto pressione. Francoforte cede l’1,75%, Parigi l’1,56% e Londra l’1,38%.

Lo spread tra Btp e Bund continua a salire con il differenziale che sulla piattaforma Bloomberg si avvicina ai 220 punti e il rendimento del decennale italiano si posiziona al 3,4%.

Prosegue la flessione il petrolio, sempre sotto i 100 dollari. il wti che cede l’1,6% a 94,6 dollari al barile e il brent in calo dell’1,45% a 98 dollari al barile.

Flette anche il gas che lascia l’1,1% a 178,5 euro al megawattora. A Piazza Affari scivolano i bancari con Banco Bpm (-6%), Unicredit (-5,58%) e Intesa (-4,7%). Tra i peggiori Tim (-5,6%), Enel (-5,2%).

14:42

Intermonte: “Molto concreto scenario di elezioni anticipate”

“Siamo di fronte a una crisi di governo che arriva a fine legislatura. L’incertezza è massima: da un lato abbiamo un’inflazione record e le contromisure restrittive messe in campo dalle banche centrali, dall’altro abbiamo la guerra ucraina che agita la politica internazionale, pone gravi rischi sulle forniture di gas e acuisce i problemi dell’inflazione”, osserva Andrea Randone, Head of mid small cap research di Intermonte. “La situazione di grave instabilità che si è delineata pesa chiaramente sul mercato borsistico italiano e dovrebbe impattare soprattutto i titoli domestici, come quelli bancari e assicurativi. Prevediamo implicazioni negative anche per quei titoli, come tim, che necessitano di un quadro politico definito per attuare importanti scelte strategiche. Anche l’esecuzione del Recovery plan potrebbe essere a rischio. Lo scenario base su cui ci si muove, preferibile borsisticamente, è che la crisi di governo possa rientrare o che si arrivi un Draghi bis ma lo scenario di elezioni anticipate appare molto concreto. D’altro canto, alcuni titoli, tra cui segnaliamo Moncler, Campari e Diasorin, per la tipologia dei loro business, non dovrebbero risentire della crisi in corso, come già accaduto in passato in periodi di simile incertezza”.

14:38

Usa, le nuove richieste di sussidi crescono di 9000 unità, oltre le attese

Sono cresciute di 9.000 unità a quota 244.000 le nuove richieste di sussidi di disoccupazione settimanali negli Usa. Il dato è superiore alle 238.000 unità attese dagli analisti. La media delle 4 settimane cresce a 235.750 unità da 232.500, oltre le 235.000 unità previste dal mercato

14:31

Jp Morgan, utili in calo nel secondo trimestre

Diminuzione degli utili per Morgan Stanley nel secondo trimestre. L’utile del secondo trimestre è di 2,5 miliardi di dollari. Gli utili dello stesso periodo del 2021 erano stati di 3,5 miliardi di dollari. La banca con sede a New York ha registrato utili pari a 1,39 dollari per azione, per il trimestre a fine giugno.  I risultati hanno mancato le aspettative di Wall Street. La stima media di otto analisti intervistati da Zacks Investment Research era di guadagni per 1,55 dollari per azione.

 

13:49

Cina, riunione urgente su boicottaggio mutui

Le autorità bancarie e vigilanza cinesi hanno convocato una riunione d’urgenza con gli istituti di credito a causa del numero crescente di mutuatari che si rifiutano di ripagare le rate su finanziamenti relativi a progetti immobiliari non ancora completati. Lo riferisce l’agenzia Bloomberg, citando fonti vicine al dossier, secondo cui la riunione, la riunione si sarebbe tenuta in settimana, coinvolgendo il ministero per la Casa e lo Sviluppo urbano-rurale, le autorità di regolamentazione finanziaria e le principali banche cinesi, preoccupate che il boicottaggio dei mutui possa riverberarsi sui mercati.

13:48

Criptovalute, bancarotta per Celsius Network

Celsius Network, una delle maggiori piattaforme al mondo per la gestione del patrimonio crypto, fa ricorso alla bancarotta seguendo la strada aperta da altre società digitali piccole e grandi travolte dall’ondata di vendite che si è abbattuta sulle criptovalute, fra le quali il Bitcoin, negli ultimi mesi. Il ricorso al Chapter 11 arriva un mese dopo che Celsius Network ha congelato gli asset dei suoi clienti ed è “un’opportunità per stabilizzare la società” e sottoporsi a una ristrutturazione per massimizzare il valore per tutti gli azionisti.

09:10

Euro in calo, poco sotto la parità con il dollaro

L’euro è in calo e si mantiene un soffio al di sopra della parità con il dollaro, dopo che ieri è sceso al di sotto come non accadeva dal 2002, a seguito della diffusione dei dati sull’inflazione statunitense. Ora l’euro passa di mano a 1,0023 sul dollaro, in calo dello 0,37%. La valuta europea si rafforza sullo yen giapponese, viene scambiata a 138,71 con una crescita del +0,36%, mentre cede leggermente sulla sterlina, con un cambio ora a 0,8452 ed una minima flessione dello 0,04%.

09:09

Saipem, accordo con Aramco in Arabia Saudita

Saipem e la società di costruzioni saudita Nasser S. Al Hajri Corporation hanno firmato con Saudi Aramco, nell’ambito dell’iniziativa Namaat Industrial Investment Programs, un accordo per l’esecuzione in Arabia Saudita di progetti ‘EPC onshore’ da parte di una Joint Venture di nuova costituzione.
Lo rende noto un comunicato della società italiana.

Argomenti

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews