sabato, Agosto 13, 2022
Disponibile su Google Play
HomeMangiareMcDonald's: l'alternativa russa ha già finito le patatine

McDonald’s: l’alternativa russa ha già finito le patatine

A quanto pare Vkusno i tochka, l’alternativa russa di McDonald’s, ha finito le patatine. E tutto per colpa delle sanzioni.

  • Home
  • Notizie
  • McDonald’s: l’alternativa russa ha già finito le patatine

Non c’è pace per Vkusno i tochka, l‘alternativa russa del McDonald’s: dopo aver iniziato col botto, avendo sin da subito problemi col nome, adesso pare che abbia pure finito le patatine.

È stata la stessa catena russa di fast food a dare la notizia: nelle prossime settimane in molti locali potrebbero mancare le patatine fritte. Il motivo? Beh, secondo il comunicato stampa diramato ai media russi tutto è imputabile allo scarso raccolto di patate dell’anno scorso della Russia.

Normalmente la Russia avrebbe ovviato a tale carenza importantdo patate dai paesi occidentali, ma per via delle sanzioni imposte a causa dell’invasione dell’Ucraina da parte della Russia, le patate occidentali rimangono in occidente. Per la serie “chi la fa, l’aspetti”.

McDonalds-KFC-Burger King-la-guerra-Ucraina-spaventa-grandi-catene

L’azienda auspica che le patatine fritte possano tornare nel menu in autunno, ma bisognerà aspettare il nuovo raccolto. Viene anche da chiedersi se questa improvvisa mancanza di patatine (ma prima di inneggiare alla nuova catena e aprire i locali non avevano controllato la fornitura di patate disponibile?) non possa anche essere collegata all’ultima piaga che ha colpito questa catena, cioè la presenza di muffe sui panini e di insetti nelle patatine, cosa che ha costretto l’azienda a distruggere diversi lotti di materie prime.

Ricordiamo che a causa della guerra fra Russia e Ucraina, McDonald’s aveva prima deciso di interrompere tutte le sue attività in Russia, salvo poi decidere di vendere tutti i suoi 850 ristoranti russi. Ad acquistare locali, attrezzature e infrasrutture era stato l’oligarca Alexander Govor, il quale, fra l’altro, già da tempo gestiva una ventina di McDonald’s in Siberia. Da lì era nata la nuova catena di fast food, tutta orgogliosamente russa. Ma anche, meno orgogliosamente, a corto di patatine.

[Fonte] RSS Feed da www.dissapore.com www.gustoblog.it www.ilsole24ore.com

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews