venerdì, Agosto 12, 2022
Disponibile su Google Play
HomeCriptovalutaL'incrocio delle medie potrebbe confermare la fine del trend ribassista

L’incrocio delle medie potrebbe confermare la fine del trend ribassista

Secondo un analista, questo mese Bitcoin (BTC) sarebbe prossimo a dare un segnale definitivo di macro bottom.

In un thread condiviso su Twitter il 6 luglio, il popolare analista Wolf ha suggerito l’attuale trend di alcune medie mobili chiave come possibile indicatore di minimo ciclico, nonostante i crescenti pareri ribassisti.

L’incrocio delle medie segnerà la fine del bear market?

Analizzando il grafico a 3 giorni, Wolf sostiene che l’incrocio tra la media mobile (MA) a 100 giorni con la 200MA possa registrare un minimo storico, come nei precedenti mercati ribassisti.

“La MA100 negativa incrocerà la MA200 positiva entro metà luglio, il che confermerebbe che il minimo è stato raggiunto”, riferisce.

In particolare, l’incrocio delle due MA è previsto per il 15 luglio, tra una settimana, dopo di che la traiettoria futura dovrebbe essere confermata. Se nel frattempo Bitcoin dovesse evitare un forte ribasso, i 17.600$ resteranno l’ultimo bottom di lungo termine.

Il bottom è stato toccato?
Se la storia dovesse essere indicativa, i bear market terminano quando la 21EMA negativa a tre giorni incrocia la MA200 positiva con un sell-off del ≈50% fino al livello fibonacci del 38,2%. 
Mentre quando la MA100 negativa a tre giorni incrocia la MA200 positiva il minimo è già stato raggiunto. $BTC

La MA100 3D negativa incrocerà la MA200 3d positiva entro metà luglio, il che confermerebbe che il minimo è stato raggiunto.

Negative 3d MA100 will cross positive 3d MA200 by half July, that would confirm that bottom is in. pic.twitter.com/WgPMUkWIoy

— Wolf (@IamCryptoWolf) July 7, 2022

Nonostante i precedenti storici, tale risultato è tutt’altro che scontato. Prima della scadenza del 15 luglio, i mercati delle criptovalute dovranno affrontare una tempesta macroeconomica in corso, che finora si è rivelata letale per gli asset di rischio in generale.

Il 13 luglio sarà particolarmente interessante per gli operatori di mercato, data in cui verranno pubblicati i dati dell’indice dei prezzi al consumo (CPI) degli Stati Uniti per il mese di giugno.

Come recentemente riportato da Cointelegraph, l’inflazione è già ai massimi da 40 anni e le letture del CPI hanno mostrato una tendenza al rialzo costante per tutto il 2022.

Quanto più rapida è l’accelerazione dell’inflazione, tanto più probabile sarà la reazione della Federal Reserve, con un impatto negativo diretto della stretta monetaria sulla performance degli asset di rischio.

Le medie mobili si impongono come resistenza

In data odierna BTC/USD fluttua intorno ai 20.500$, avvicinandosi ai massimi settimanali.

Correlato: Capitali in entrata aumentano del 300% per il primo ETF short su Bitcoin al mondo

In un thread del 6 luglio, l’analista Keith Alan ha indicato varie altre MA giornaliere, settimanali e mensili come zone di interesse nel caso in cui Bitcoin riuscisse a sostenere lo slancio rialzista.

“Un continuo rifiuto della 21 DMA indicherebbe la mancanza di sentiment rialzista, il che alimenterebbe gli obiettivi al ribasso”, ha commentato.

Tuttavia, nel caso in cui si verificasse un’inversione di resistenza/supporto (R/S), entrerebbe in gioco la MA a 50 mesi, seguita dalla importante MA a 200 settimane, che ha costituito un livello decisivo durante i precedenti mercati ribassisti.

1/8 Ieri #Bitcoin ha ritestato la media mobile a 21 giorni. Dopo averla recuperata brevemente, il prezzo è sceso di nuovo, segnando un altro tentativo fallito. Il prezzo rimane nell’intervallo di un altro retest. Ecco perché questo livello merita attenzione. Non è un consiglio finanziario.

1/8 Yesterday #Bitcoin retested the 21-Day Moving Average. After reclaiming it briefly, price fell back down, marking another failed attempt. Price remains in range of another retest. Here’s a on why this level warrants some attention. #NFA pic.twitter.com/gfbWBXtTRk

— Keith Alan (@KAProductions) July 6, 2022

Al 7 luglio, la MA a 21 giorni, la MA a 50 mesi e la MA a 200 settimane si trovavano rispettivamente a 20.300, 21.570 e 22.560$, come riportato da Cointelegraph Markets Pro e TradingView.

Le opinioni qui espresse sono esclusivamente dell’autore e non riflettono necessariamente quelle di Cointelegraph.com. Ogni investimento comporta dei rischi: dovresti condurre le tue ricerche prima di prendere una decisione.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews