venerdì, Agosto 12, 2022
Disponibile su Google Play
HomeCriptovalutaLa crypto community segna sul calendario tre eventi macro

La crypto community segna sul calendario tre eventi macro

Questo mese la community delle criptovalute è alle prese con tre date chiave che potrebbero influenzare profondamente la traiettoria del mercato crypto e del più ampio contesto macroeconomico degli Stati Uniti attuale. 

Il 13 luglio verrà reso pubblico l’indice mensile dei prezzi al consumo (CPI) e i dati relativi all’inflazione. Il 26-27 luglio si deciderà se aumentare ulteriormente i tassi di interesse, mentre il 28 luglio le stime del Prodotto interno lordo (PIL) degli Stati Uniti per il secondo trimestre del 2022 ci diranno se il Paese è in recessione tecnica .

13 luglio: indicatore dell’inflazione, CPI

Lunedì Michaël van de Poppe, CEO e fondatore della piattaforma di consulenza e formazione sulle criptovalute EightGlobal, ha dichiarato ai suoi 614.300 follower su Twitter che “tutti gli occhi sono puntati sui dati del CPI della prossima settimana”, suggerendo previsioni rialziste per Bitcoin (BTC) nel caso in cui dovesse superare i 20.000$.

Grafico poco chiaro, ma sarei orientato verso 28.000$ per #Bitcoin, se c’è una possibilità che i 20.000$ possano essere rotti (e nel frattempo monitorerei i 23.000$).

Tutti gli occhi sono puntati sui dati CPI della prossima settimana e sulla FED, ma avrebbe senso. 

Blurry chart, but would be looking at $28K for #Bitcoin, if there’s a chance that $20K can be flipped (and in between I’d be monitoring $23K).

All eyes on the CPI data next week and the FED, but would make sense. pic.twitter.com/pcWwEmkoHT

— Michaël van de Poppe (@CryptoMichNL) July 4, 2022

Il co-fondatore di The Crypto Academy, noto su Twitter come Wolves of Crypto, ha riferito ai suoi follower di tenere d’occhio la data, aggiungendo che un CPI più basso del previsto “potrebbe essere il catalizzatore di un rimbalzo per Bitcoin”:

“Tutti gli occhi sono puntati sui numeri del CPI del 13 luglio. Se dovesse risultare inferiore, potrebbe essere il catalizzatore di un rimbalzo”.

Il CPI è uno dei parametri di riferimento per calcolare l’andamento dell’inflazione, misurando la variazione media dei prezzi al consumo sulla base di un paniere rappresentativo di beni e servizi domestici.

Un continuo aumento dell’inflazione potrebbe avere un impatto sulla domanda di criptovalute, in quanto i consumatori dovrebbero spendere di più per sopravvivere.

È interessante notare che, mentre Bitcoin è stato creato in un periodo di alta inflazione dopo la crisi finanziaria globale del 2008 e presentato come una copertura contro l’inflazione grazie alla sua offerta fissa e alla sua scarsità, negli ultimi anni la criptovaluta ha registrato una performance in linea con i titoli tecnologici tradizionali, risultando a prova di inflazione.

La prossima pubblicazione del CPI è prevista per il 13 luglio 2022 da parte del Bureau of Labor Statistics degli Stati Uniti.

Secondo Trading Economics, l’attuale consenso sul tasso di inflazione di giugno, o CPI, è dell’8,7%, leggermente superiore all’8,6% di maggio.

26-27 luglio: Aumento dei tassi di interesse della Fed

Dopo aver aumentato i tassi di interesse di 75 punti base a giugno, uno degli aumenti mensili più significativi degli ultimi 28 anni, si prevede un ulteriore aumento in seguito alla riunione del Federal Open Market Committee (FOMC) di fine mese.

I rialzi dei tassi di interesse sono uno degli strumenti principali utilizzati dalla Federal Reserve e dalla Banca Centrale degli Stati Uniti per gestire l’inflazione rallentando l’economia. L’aumento dei tassi di interesse comporta un incremento dei costi di finanziamento, che può scoraggiare la spesa ed i prestiti dei consumatori e delle imprese.

Potrebbe inoltre esercitare una pressione al ribasso sui prezzi degli asset più rischiosi, come le criptovalute, in quanto gli investitori possono iniziare a guadagnare rendimenti decenti semplicemente parcheggiando il proprio denaro in conti fruttiferi o in asset a basso rischio.

Questo mese il FOMC dovrebbe decidere se imporre un rialzo di 50 o 75 punti base. Charlie Bilello, fondatore e CEO di Compound Capital Advisors, ha scommesso sulla cifra più alta.

Le aspettative di rialzo dei tassi della Fed nelle prossime 4 riunioni del FOMC…
-Luglio: Rialzo di 75 punti base al 2,25%-2,50%.
-settembre: rialzo di 50 punti base al 2,75%-3,00%
-Novembre: rialzo di 50 punti base al 3,25%-3,50%.
-Dicembre: rialzo di 25 punti base al 3,50%-3,75%.

Fed rate hike expectations at next 4 FOMC meetings…
-July: 75 bps hike to 2.25%-2.50%
-Sep: 50 bps hike to 2.75%-3.00%
-Nov: 50 bps hike to 3.25%-3.50%
-Dec: 25 bps hike to 3.50%-3.75%

— Charlie Bilello (@charliebilello) June 28, 2022

28 luglio: Siamo in recessione?

Il 28 luglio, il Bureau of Economic Analysis (BEA) degli Stati Uniti pubblicherà una stima anticipata del PIL degli Stati Uniti per il secondo trimestre del 2022.

Dopo aver registrato un calo del PIL del -1,6% durante il primo trimestre del 2022, l’indicatore GDPNow della Federal Reserve di Atlanta prevede ora un calo della crescita del PIL del -2,1% nel secondo trimestre.

Un trimestre consecutivo di calo del PIL porterebbe gli Stati Uniti in una “recessione tecnica “.

Se l’economia degli Stati Uniti dovesse entrare ufficialmente in recessione, stimata per il 2023, Bitcoin si troverebbe ad affrontare la sua prima vera e propria recessione ed assisteremmo probabilmente ad un continuo declino insieme ai titoli tecnologici.

Risvolti positivi?
 

Nonostante le fosche previsioni macro, alcuni dei principali esperti di criptovalute considerano il recente crollo del mercato crypto come un segnale complessivamente positivo per il settore.
L’esperto di criptovalute Erik Voorhees, cofondatore di Coinapult e CEO e fondatore di ShapeShift, ha dichiarato che l’attuale crollo delle criptovalute è per lui “meno preoccupante”, in quanto si tratta del primo crollo dovuto a fattori macro esterni al settore.

I precedenti crolli sono stati tutti esplosioni di bolle, non correlate al mondo esterno.

Questo è il primo crollo di criptovalute che è chiaramente esogeno, il risultato di fattori macro al di fuori della sfera crypto.

Forse è per questo che, tra tutti i crolli, questo mi ha preoccupato meno.

Prior crashes were all bubble blow offs, unrelated to the larger world.

This is the first crypto crash which is clearly exogenous; a result of macro factors outside of crypto.

Maybe this is why, of all the crashes, this one has been least worrisome to me.

— Erik Voorhees (@ErikVoorhees) July 1, 2022

Qiao Wang, collaboratore di Alliance DAO, ha espresso pareri simili ai suoi 131.200 follower, evidenziando che questo sia il primo ciclo in cui il principale movente ribassista è difatti un “fattore esogeno”.

“Le persone che sono preoccupate per le criptovalute a causa dei fattori macro si rendono conto di quanto sia rialzista, giusto?”.

“Questo è il primo ciclo in cui il principale movente ribassista è un fattore esogeno. Nei cicli precedenti era endogeno, ad esempio Mt.Gox (2014) e le ICO (2018)”, ha illustrato.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews