martedì, Agosto 9, 2022
Disponibile su Google Play
HomeMisteroUn uomo condannato a morte è morto di gioia dopo aver appreso...

Un uomo condannato a morte è morto di gioia dopo aver appreso che non sarebbe stato giustiziato

Quando Akbar (si sa solo il suo nome) aveva 37 anni, litigava con un amico. L’uomo non poteva sopportare gli insulti inflittigli, quindi in seguito ha fatto irruzione nella casa dell’autore del reato e ha commesso un brutale omicidio. Questo crimine è uno di quelli punibili con la morte in Iran.

Per riferimento, la pena di morte esiste ancora in questo paese. Nel 2021, 333 persone sono state giustiziate lì, il 25% in più rispetto all’anno prima. In ogni caso, questo è affermato nel Rapporto Annuale sulle Pene di Morte in Iran. Sebbene queste cifre possano differire dall’immagine reale.

Secondo Aminata Niakate, avvocato e presidente dell’Associazione contro la pena di morte, l’Iran non rivela informazioni dettagliate sulle esecuzioni, motivo per cui i numeri sono probabilmente sottovalutati e il Paese è probabilmente secondo solo alla Cina in questo indicatore.

In un modo o nell’altro, centinaia di persone vengono condannate a morte ogni anno in Iran: per traffico di droga, rapina a mano armata, rapimento, incendio doloso, contrabbando, profitto, omicidio e persino per consumo regolare di alcol.

Uno di loro era Akbar, che ha commesso un omicidio 18 anni fa.

Tuttavia, l’iraniano aveva ottime possibilità non solo di evitare la sua esecuzione, ma anche di essere rilasciato. Come mai? Funzionari del Dispute Resolution Board hanno affermato che la famiglia della vittima ha deciso di perdonare l’autore di 55 anni, ritenendo che avesse ricevuto una punizione sufficiente.

Hanno presentato una richiesta corrispondente, che a volte porta al rilascio del prigioniero.

Ma, sfortunatamente, le cose non sono andate come previsto. Sentendo la buona notizia, il detenuto rise di gioia, ma improvvisamente si sentì male e perse conoscenza. I medici arrivati ​​in tempo registrarono solo la morte di Akbar, morto letteralmente di gioia, o meglio, di infarto.

Fonti del carcere hanno affermato che Akbar aveva molta paura che la sua condanna venisse eseguita, ma sperava sempre in un esito favorevole. Anche se difficilmente immaginava che sarebbe morto per la buona notizia, che avrebbe potuto essere seguita dalla sua liberazione.

Ma come può una persona morire di gioia? Secondo i ricercatori dell’Ospedale universitario di Zurigo dalla Svizzera, questo è davvero possibile. Secondo loro, anche gli eventi luminosi, gioiosi e inaspettati possono essere mortali.

Causa? Questo perché possono causare cardiomiopatia da stress, una causa ben nota di insufficienza cardiaca acuta, aritmie ventricolari letali e rottura della parete ventricolare.

Molto spesso questa patologia è chiamata “sindrome del cuore spezzato”. Poiché la causa di questa malattia è il più delle volte un forte shock emotivo, come la perdita di una persona cara o la separazione.

Ma secondo la dott.ssa Elena Gadri dell’Ospedale universitario di Zurigo, anche le emozioni positive possono precedere questa malattia. Anche i pazienti ricoverati al pronto soccorso con segni di infarto potrebbero soffrire di questa malattia rara, ha affermato.

Quindi puoi morire di gioia, anche se questo è un evento estremamente raro e quindi non dovresti averne paura, perché si verifica solo nell’1-2% dei pazienti con sindrome coronarica acuta.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews