venerdì, Agosto 12, 2022
Disponibile su Google Play
HomeMisteroIl leggendario mostro di Loch Ness potrebbe essere un alieno di un...

Il leggendario mostro di Loch Ness potrebbe essere un alieno di un universo parallelo

Loch NessGli esperti hanno a lungo speculato sulla vera natura e sul luogo in cui si trova il mostro di Loch Ness, e ora uno di loro ha affermato che la bestia leggendaria può vivere in un universo parallelo, riporta dailyrecord.co.uk.

Dal suo primo avvistamento in Scozia nel maggio 1933, quando il quotidiano Inverness Courier riferì che la gente del posto aveva visto “un enorme animale che rotolava e si tuffava in superficie”, la misteriosa bestia da allora ha preso d’assalto il mondo. Ma nessuno è stato in grado di provare che la possibile bestia dell’acqua fosse reale.

L’investigatore del paranormale Scot Ron Halliday: “Gli scienziati hanno suggerito che potrebbero esserci altri universi. E in qualche modo il nostro mondo interagisce con questi altri mondi attraverso i portali. Invece del mostro di Loch Ness, le persone potevano vedere un dinosauro che esisteva in passato”.

“Possono vedere qualcosa che sembra molto enorme, ma in realtà non è nel nostro mondo. Questo fenomeno potrebbe essere correlato ad anomalie come gli avvistamenti UFO”.

Ron ha aggiunto: “Alcune persone sono sensitive e altre no. È possibile che alcune persone possano entrare in questi portali senza rendersene conto, quindi possono vedere queste cose. Questa è solo un’ipotesi. Ma, a mio parere, fornisce una spiegazione per tutta una serie di fenomeni paranormali”.

L’onorevole Halliday ritiene inoltre che le persone del futuro potrebbero guardarci e confonderci con i fantasmi.

Il registro degli avvistamenti di mostri di Loch Ness ha registrato quattro casi quest’anno, l’ultimo ad aprile.

Questa teoria è diversa da quella apparsa sui media qualche settimana fa. Gli scienziati hanno suggerito che la creatura mitica sia in realtà una normale rana enorme.

Nel 2005, un team della società statunitense SeaTrepid Inc ha condotto una scansione completa del lago in acque profonde nella speranza di trovare la misteriosa Nessie. Ma hanno trovato una rana che viveva a 325 piedi sott’acqua.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews