sabato, Agosto 20, 2022
Disponibile su Google Play
HomeCriptovalutaIl grande crollo di Bitcoin spazza via 80.000 bit-milionari

Il grande crollo di Bitcoin spazza via 80.000 bit-milionari

A causa della flessione del mercato delle criptovalute, più di 80.000 investitori in Bitcoin (BTC) si son visti revocare lo status di milionari, ma i prezzi più bassi fanno sì che il numero di “wholecoiners” sia in crescita. 

Il 12 novembre scorso, pochi giorni dopo che Bitcoin siglò il nuovo massimo storico di circa 69.000$, un totale di 108.886 indirizzi BTC registrava un saldo superiore a 1 milione di dollari, secondo i dati di BitInfoCharts.

Oggi, con il prezzo di Bitcoin che fatica a mantenersi al di sopra dei 20.000$, risultano appena 26.284 gli indirizzi a riportare un saldo superiore al milione di dollari, il che significa che il numero di milionari è diminuito di oltre il 75% negli ultimi nove mesi.

Il drastico calo del prezzo della criptovaluta di punta ha avuto un impatto anche sul numero di “whale”, ovvero coloro che vantano un portafoglio Bitcoin di valore superiore a 10 milioni di dollari. Nonostante a novembre dello scorso anno si contavano 10.587 indirizzi con un valore minimo di 10 milioni di dollari, oggi solo 4.342 vantano lo stesso status, con un calo del 58%.

Malgrado il calo del patrimonio netto degli ex milionari di BTC, il mercato ribassista ha guadagnato oltre 13.000 nuovi “wholecoiner” (portafogli che contengono almeno una moneta intera), portando il numero totale di tali player a poco più di 860.000. Questo significativo picco nel numero di wholecoiner suggerisce che gli investitori al dettaglio stiano accumulando grandi quantità di BTC mentre i prezzi tendono verso il basso.

Ad aggiungere ulteriore credibilità alla tesi dell’accumulo da parte dei retail, oltre 250.000 indirizzi hanno accumulato 0,1 BTC – circa 1.920$ al momento della stesura – o più alle loro disponibilità negli ultimi 20 giorni, secondo i dati di Glassnode.

Correlato: Il 71% degli individui con un patrimonio netto elevato ha già investito in asset digitali, svela un sondaggio

Bitcoin e il resto del mercato degli asset digitali sono stati colpiti negativamente da una serie di fattori, tra cui l’aumento del controllo normativo, i continui disordini geopolitici, l’aumento dell’inflazione e i rialzi dei tassi di interesse.

A causa della crescente incertezza sulla stabilità dei mercati globali, gli analisti sembrano concordare sul fatto che il prezzo degli asset di rischio come Bitcoin potrebbe continuare a soffrire nel lungo periodo.

Al momento in cui scriviamo, Bitcoin viene scambiato a 19.200$, in calo dell’4,3% nelle ultime 24 ore e del 39% negli ultimi 30 giorni, con una capitalizzazione di mercato totale di 382 miliardi di dollari, secondo i dati di CoinMarketCap.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews