martedì, Agosto 9, 2022
Disponibile su Google Play
HomeMisteroIl creatore di X-Files rivela perché non si fida del rapporto del...

Il creatore di X-Files rivela perché non si fida del rapporto del governo degli Stati Uniti sugli UFO

Il rapporto sugli UFO scoperti dai piloti americani non solo non ha chiarito nulla al pubblico, ma rischia anche di far emergere nuove teorie del complotto, dal momento che alcune sue parti si sono rivelate classificate, Chris Carter, creatore del popolare X-Files, scrive nel suo articolo per www.nytimes.com.

Come sottolinea Carter, nell’attuale “era post-cospirazione”, i tormentoni della sua progenie sono diventati una dura realtà, ma il governo continua ancora a mentire ai suoi cittadini e nascondere loro le informazioni.

“Quando stavamo lavorando a X-Files, preparando la prima scenografia per l’ufficio dell’agente Mulder, mi è venuto in mente un poster con l’immagine di un UFO e l’iscrizione a cui voglio credere. E, mi sembra, questa frase rifletta il modo in cui la maggior parte delle persone guarda alla questione dell’esistenza della vita extraterrestre: non sono così assolutamente sicuri che esista, ma stanno ancora aspettando qualche segno che lo confermerà”, Chris Carter , produttore americano e creatore di X-Files, scrive sulle pagine del New York Times.

Come sottolinea Carter, “L’universo è semplicemente troppo grande per farci stare da soli”. Nel frattempo, di dominio pubblico non molto tempo fa, forse la prima prova che le persone hanno finalmente incontrato gli alieni è apparsa sotto forma di video girati dai piloti della Marina degli Stati Uniti con “Fenomeni aerei non identificati”: così è ora consuetudine chiamare gli UFO in America , osserva il produttore. E venerdì scorso, uno studio organizzato dal governo sui materiali raccolti su oggetti sconosciuti è stato presentato al Congresso degli Stati Uniti, ricorda l’autore.

“Ci erano state promesse risposte, come sempre”, scrive.

“Per quanto mi piacerebbe, io stesso non ho mai visto un UFO o alieni”, ammette Carter. “Ma grazie a X-Files, ho incontrato un bel po’ di persone che affermavano di aver visto tutto. Ho visto video sfocati di alieni grigi che camminano nel cortile di qualcuno.

“Conosco personalmente un regista pluripremiato che una volta mi ha detto con una faccia seria di aver visto un UFO quando era al college. E Annie Jacobsen, l’autrice del meraviglioso libro Area 51, mi ha presentato un uomo che ha lavorato in questa struttura segreta per molti anni e ha visto come strani aerei sono volati dentro e poi sono volati via dalla base dell’Air Force situata lì. In generale, per dieci anni sono diventato una vera calamita per queste cose”, ha detto Carter.

La trama di X-Files è stata costruita su una teoria del complotto secondo cui il governo sta nascondendo l’esistenza della vita extraterrestre ai cittadini, continua il produttore.

“Penso che il governo ci stia mentendo? Beh, certo, io appartengo alla generazione dello scandalo Watergate“, sostiene Carter. “Credo nelle teorie del complotto? Certo. Ad esempio, sono convinto che qualcuno stia attaccando agenti della CIA e dipendenti della Casa Bianca con radiazioni a microonde (questa è anche chiamata “sindrome dell’Avana”), anche se il nostro governo lo nega. Ma questo nuovo rapporto sugli UFO – o qualsiasi altro rapporto di funzionari governativi – può darci risposte chiare a tutte le nostre domande? Questo è tutto, sono scettico, come sempre”.

Come ricorda Carter, nel 1996 lo psichiatra dell’Università di Harvard John Mack lo invitò a guardare una sessione di ipnosi di una donna che affermava di essere stata rapita dagli alieni.

“Nel 1996 sono stato invitato alla clinica dello psichiatra di Harvard John Mack per assistere alla regressione ipnotica di un sedicente addotto alieno. Ho incontrato per la prima volta il dottor Mack, che ha studiato e alla fine ha creduto nel rapimento alieno, quando è venuto ai Fox Studios per discutere del suo lavoro. Avevo usato un sondaggio Roper in cui era coinvolto (un sondaggio di 6000 americani sulla loro convinzione nell’esistenza degli extraterrestri) per vendere “The X-Files” come programma televisivo nel 1992, e in seguito ho letto il suo libro, “Abduction”.

“Quindi sapevo qualcosa di quello che stavo per vedere. Sono entrata dubbiosa, impreparata al dramma di una donna seduta accanto a me in lacrime e terrorizzata dall’incontro con gli alieni che ha descritto, su una spiaggia in Messico. L’esperienza si è rivelata potente e non poco inquietante.“

Alcuni anni dopo, Carter prese parte a una conferenza tenutasi nella città californiana di San Mateo, dedicata a un programma segreto del governo degli Stati Uniti: i partecipanti all’evento credevano che nell’ambito di questo programma, le autorità statunitensi, tra l’altro cose, usa tecnologie “estratte” dagli UFO catturati per creare armi spaziali.

“Esteriormente, queste persone sembravano professionisti abbastanza rispettabili e meritati – tra loro c’erano anche ex funzionari e avvocati, ma allo stesso tempo alcuni di loro credono anche che le forze armate abbiano basi segrete dall’altra parte della luna , dove tengono segretamente incontri con i rettiliani “, scrive il produttore.

Secondo Carter, l’umanità è entrata in un’era di “incertezza” in cui la verità a volte diventa irraggiungibile – e questo dà origine a tutta una serie di teorie del complotto, “a partire da un documentario sul coronavirus chiamato “Pandemia” e finendo con l’idea che viviamo tutti in un buco nero creato dal Large Hadron Collider dopo la scoperta del bosone di Higgs.

“La verità è da qualche parte nelle vicinanze”, “Non fidarti di nessuno”, “Nega tutto” – dicevano le provocatorie frasi tipiche di X-Files, ma questo accadeva negli anni Novanta, quando vivevamo ancora in una realtà relativamente comune. Ora questi slogan sono diventati la dura realtà della vita”, scrive.

I video girati dai piloti non sono stati l’unico motivo per cui gli UFO sono tornati sotto i riflettori – a questo ha contribuito anche il New York Times, che nel 2017 ha pubblicato materiale clamoroso sul programma segreto del Dipartimento della Difesa statunitense per cercare informazioni reali sul “ piattini”.

Secondo il produttore, tutto questo insieme ha portato a un nuovo rapporto del governo. Tuttavia, secondo l’autore, il rapporto si è rivelato un fallimento: dopotutto, non ci sono conclusioni specifiche sulla provenienza degli oggetti volanti non identificati e se siano di natura extraterrestre, e sul fatto che parti del documento fossero classificato comporterà solo l’emergere di nuove teorie del complotto.

“È tutto molto in stile X-Files. Ma oltre a questo, è anche un’occasione per porre alcune domande importanti”, sottolinea Carter.

“Come è riuscito il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti a mantenere segreto per dieci anni un progetto preventivato, il cui sponsor principale nel 2007 era il senatore Harry Reid? Perché il signor Reed è stato respinto quando ha cercato di raggiungere livelli di segretezza ancora maggiori e ha chiesto prove fisiche dell’esistenza di UFO? Perché, infine, l’iniziativa, pensata per rispondere alle domande sugli alieni intelligenti che ci arrivano dallo spazio, ha ricevuto solo 22 milioni di dollari (che equivalgono al costo delle riprese di tre episodi della serie Netflix Stranger Things)?”, chiede Carter .

Gli “scettici testardi” hanno precedentemente affermato che gli UFO nei video forniti dalla Marina sono “un’illusione ottica” – anche se i piloti che hanno visto questi oggetti li hanno descritti in dettaglio, riferendo che non avevano ali, nessuno scarico e che ha eseguito manovre impossibili a velocità ipersoniche.

Come ricorda, tale incredulità – sia scientificamente che non – esiste dagli anni Quaranta, quando il pilota americano Kenneth Arnold vide nove “dischi volanti” sul monte Rainier. Ma gli scettici si pongono almeno una domanda ragionevole: perché in tutti questi anni non è apparso un solo ex o attuale funzionario pronto a mostrare tutte le carte almeno sul letto di morte?

«Può darsi che il governo, dichiarando di non sapere cosa pensare di questi fenomeni, ci stia davvero dicendo la verità? O la verità è a un livello ancora più grande del top secret?”, chiede Carter.

Come nota il produttore, Barack Obama, che una volta faceva battute sarcastiche sugli UFO in televisione, ora ammette che oggetti non identificati appaiono nel cielo, e persino Donald Trump, alla cui direzione è iniziato l’ultimo rapporto, non lo nega.

“Penso che con ogni probabilità questo rapporto andrà e verrà, e con esso le chiacchiere mainstream sugli UFO, fino a quando non saranno rivelate prove definitive. Un pianeta che non può incontrarsi sul cambiamento climatico o su una pandemia globale potrebbe non prestare molta attenzione anche se vengono scoperti rottami o un cadavere alieno. Le guerre culturali da sole potrebbero eclissarlo, quindi siamo rabbiosamente nelle loro mani.

“E se avessimo un contatto diretto? Con veri esseri alieni provenienti da un esopianeta che hanno viaggiato anni luce per cercarci? Chi ha le risposte a tutte le domande che abbiamo mai fatto?

“Il risultato cambierebbe senza dubbio il corso dell’umanità. Ma ci cambierebbe?

“Voglio credere.”

Chris Carter è uno sceneggiatore e regista che ha creato la serie TV “The X-Files”. Fonte: www.nytimes.com

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews