sabato, Agosto 20, 2022
Disponibile su Google Play
HomeMangiareGrano: la siccità farà calare la produzione del 15%, dice Confagricoltura

Grano: la siccità farà calare la produzione del 15%, dice Confagricoltura

Secondo le ultime previsioni di Confagricoltura la stretta della siccità potrebbe determinare un calo della produzione di grano del 15/20%.

  • Home
  • Notizie
  • Grano: la siccità farà calare la produzione del 15%, dice Confagricoltura

La stretta della siccità sull’agricoltura italiana costerà (tra le altre cose) un calo della produzione di grano che oscilla tra il 15 e il 20%: è quanto emerge dalle più recenti proiezioni redatte da Confragricoltura, che di fatto si è rivolta alle autorità governative per chiedere di assumere, di concerto con le Regioni, “tutte le iniziative necessarie a mettere le aziende agricole nelle condizioni di assicurare almeno i livelli produttivi ordinari” – magari iniziando proprio con l’istituzione dello stato di crisi.

grano

Inutile nascondere la testa sotto terra: l’attuale carenza di acqua destinata alle colture agricole è preoccupante, e di fatto è stato il primo punto all’ordine del giorno della riunione di oggi della Giunta confederale, che di fatto ha analizzato gli ambiti territoriali valutandone i danni causati dallo stress idrico. Come accennato in apertura, le prime stime hanno riguardato proprio la produzione di cereali: i raccolti di grano duro e tenero potrebbero subire una flessione minima del 15% – una prospettiva che di fatto va a inserirsi in un contesto già reso estremamente problematico dai più recenti aumenti ai costi di produzione innescati (tra le altre cose) anche dallo scoppio della guerra in Ucraina.

“Se il governo non si attiverà in tempi stretti la perdita di produzione potrebbe avere impatti negativi anche sulla spesa alimentare degli italiani” ha sottolineato a tal proposito Confagricoltura. “Se la situazione meteorologica non cambierà e se non verranno messi in campo i provvedimenti necessari, gli effetti si estenderanno anche ad altre colture. Dall’ortofrutta al mais, fino alla produzione di uva e olive. Nessuna esclusa”.

[Fonte] RSS Feed da www.dissapore.com www.gustoblog.it www.ilsole24ore.com

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews