sabato, Ottobre 1, 2022
Disponibile su Google Play
HomeMisteroIl database UFO dell'esercito ha attualmente informazioni da oltre 400 eventi documentati

Il database UFO dell’esercito ha attualmente informazioni da oltre 400 eventi documentati

navy-ufo

Un funzionario dell’intelligence della Marina ha detto ai senatori in un’audizione al Congresso che un database di rapporti sugli UFO ora include quasi 400 incontri, rispetto ai 143 analizzati in uno studio pubblicato circa un anno fa.

Secondo il rapporto dei militari del 2021, non è stata scoperta alcuna prova di alieni. Anche se ci sono eventi che non possono essere spiegati, Scott W. Bray, il vicedirettore della Naval Intelligence, ha detto ai legislatori di non aver scoperto nulla di “di origine non terrestre”.

Ha detto che nessuno degli oggetti segnalati ha tentato di parlare con gli aviatori statunitensi e che non è stato fatto alcun tentativo di connettersi con loro poiché sembravano tutti senza pilota.

Secondo Bray, sono aumentate le segnalazioni di oggetti volanti non identificati, noti anche come fenomeni aerei inspiegabili o UAP da parte dei militari. Ha attribuito l’aumento a sensori migliori, un aumento di droni e altri sistemi aerei senza pilota non militari e “disordine aereo” come i palloncini Mylar.

Secondo Bray, gli incidenti nel rapporto del 2021 risalgono al 2004 e si basavano sia sui dati dei sensori che sulle opinioni degli aviatori militari.

M\Secondo Ray, molti degli invii più recenti mancano di dati del sensore perché provenivano da persone che si facevano avanti con storie più vecchie che avevano deciso di non divulgare in quel momento. Ha anche aggiunto che ciò dimostra che gli sforzi dei militari per destigmatizzare tali rapporti stanno dando i loro frutti.

Bray ha anche affermato che gli equipaggi della marina e dell’aeronautica ora hanno protocolli passo-passo sul ginocchio, nella cabina di pilotaggio, per segnalare gli UAP.

Rep. Andre Carson, D-Ind. Disse che lo sforzo era vitale, osservò che il sospetto sugli UFO spingeva certamente i piloti a evitare di denunciarli o ad essere derisi se lo facessero.

voglio credere

Il poster leggendario VOGLIO CREDERE UFO della serie TV di X-Files è tornato in stock! Puoi acquistarlo per 9,99 USD con una spedizione GRATUITA in tutto il mondo.

* verrai reindirizzato su Paypal

Tempi di consegna: da 20 a 30 giorni circa!

Trasparenza vs riservatezza

L’alto funzionario dell’intelligence del Pentagono, Ronald S. Moultrie, ha testimoniato alla sessione di martedì, che è stata la prima udienza pubblica sugli UFO in più di 50 anni. In udienza ha sottolineato le opposte esigenze di trasparenza e segretezza.

Moultrie ha detto che gli piace la fantascienza e che vogliono sapere cosa c’è là fuori proprio come ogni altra persona vuole sapere cosa c’è là fuori. Tuttavia, ha affermato che la sua priorità principale era quella di mantenere al sicuro i militari statunitensi e i siti.

Nelle sue note introduttive, Moultrie ha commentato che sono anche consapevoli del loro impegno nel preservare le fonti e le procedure sensibili. Il loro obiettivo è raggiungere quel delicato equilibrio, che consente loro di mantenere la fiducia del pubblico preservando quelle capacità fondamentali per il sostegno dei militari.

Non vogliono che i potenziali nemici sappiano esattamente cosa vediamo o comprendiamo, ha aggiunto Moultrie più avanti nell’intervista, seguita da una sessione segreta a porte chiuse.

Moultrie ha detto ai legislatori che man mano che l’iniziativa procede, un focus significativo sarebbe sul rafforzamento del coordinamento con la Federal Aviation Administration e altre agenzie governative.

Bray ha concordato con il rappresentante Brad Wenstrup, R-Ohio, che lo snellimento della procedura di segnalazione dei civili sarebbe vantaggioso. Sebbene alcuni rapporti di civili siano stati inclusi nel database dell’esercito, la grande maggioranza ha avuto origine dall’interno dell’esercito.

È stata la prima udienza del Congresso sulla questione da allora-Rep. La campagna di Gerald Ford ha portato a uno studio e a un’udienza dell’Air Force nel 1969.

Aprire l’udienza della sottocommissione C3 sui fenomeni aerei non identificati

La tua opinione?

  • Falso (0)

  • Reale (0)

  • Non alieno (0)

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews