lunedì, Settembre 26, 2022
Disponibile su Google Play
HomeNotizieLe Borse di oggi, 6 giugno. Fiducia sui mercati con la riapertura...

Le Borse di oggi, 6 giugno. Fiducia sui mercati con la riapertura cinese, listini in rialzo

MILANO – Ore 11:00. Le Borse europee ripartono in buon rialzo: Milano sale dell’1,5% a metà mattina, Parigi aggiunge l’1,25%, Francoforte l’1% e Londra – che riapre dopo due sedute di fermo per il Giubileo della Regina – aggiunge l’1,3 per cento.

Un traino arriva dalla Cina dove la capitale Pechino ha rimosso gran parte delle restrizioni legate all’emergenza Covid alimentando la ripartenza economica in un quadro di incertezza globale legato all’impennata dell’inflazione e alle conseguenti contromisure di politica monetaria messe in campo dalle banche centrali. Il tutto malgrado sempre dalla Cina si registrino segnali di debolezza: a maggio, l’indice Pmi servizi calcolato da Ihs market si è attestato a 41,4 punti, segnalando una contrazione per effetto delle misure anti Covid, pur in modo meno brusco rispetto ad aprile (quando l’indice era a 36,2 punti).

Le Borse asiatiche hanno comunque visto il bicchiere mezzo pieno e hanno chiuso la seduta in netto rialzo: Tokyo +0,56%, Shanghai +1,28% ai massimi di due mesi, Hong Kong +2,73%.

Anche la dinamica del petrolio è influenzata dalla speranza che le riaperture cinesi sostengano la domanda: così il barile torna a superare la soglia dei 120 dollari al barile, malgado la recente decisione dell’Opec+ di aumentare la produzione. Il Wti del Texas passa di mano a 119,6 dollari con una crescita dello 0,66% mentre il Brent del Mare del Nord avanza a 120,5 (+0,65%). Per i mercati è comunque una settimana ricca di spunti, dalla riunione Bce in programma giovedì ai nuovi dati sull’inflazione Usa in arrivo venerdì.

L’euro apre poco mosso sui mercati valutari. La moneta unica passa di mano, invariato, a 1,072 dollari. In Asia lo yen sale a 130,5 sul generale indebolimento del dollaro. Torna invece ad allargarsi lo spread tra Btp e Bund. Il differenziale tocca ora i 207 punti. Risale anche il rendimento del decennale che si porta al 3,36% sui livelli di fine novembre 2018.

Continuano a riguadagnare terreno le criptovalute. Il Bitcoin si tiene a distanza di sicurezza dalla soglia dei 30 mila dollari e si posiziona in mattinata a 31,250, in crescita del 5% mentre Ethereum è a 1878, registrando una crescita analoga.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews