sabato, Ottobre 1, 2022
Disponibile su Google Play
HomeCulturaMal di pancia: sintomi, cause e cure

Mal di pancia: sintomi, cause e cure

Mal di pancia: sintomi, cause e cure

A tutti può capitare, in qualche momento della vita, di soffrire di un fastidioso mal di pancia. Nella maggior parte dei casi, questo disturbo non indica la presenza di gravi patologie. Il più delle volte, un mal di pancia può essere sintomo di un forte stress, può indicare la presenza di aria nello stomaco, stitichezza, può essere provocato da dolori mestruali o da altre cause “non gravi”.

In alcuni casi, però, il dolore addominale può essere la spia di un problema più serio, un disturbo che non deve essere sottovalutato. Ma come capire quando un mal di stomaco è causato da gravi condizioni di salute, e quando, invece, si tratta di un disturbo facilmente curabile?

Per riuscire a individuare le possibili cause del dolore alla pancia, è importante osservare bene la tipologia di fastidio che avvertiamo, e annotare l’eventuale presenza di altri sintomi.

Mal di pancia: i sintomi da non sottovalutare

Si fa presto a dire “mal di pancia”: in realtà, questo disturbo può essere caratterizzato da sintomi molto differenti fra loro.

Un mal di stomaco, ad esempio, può essere generalizzato, ovvero può coinvolgere buona parte della zona addominale, situazione che si verifica quando vi è un accumulo di gas nell’intestino.

O ancora, potrebbe essere “localizzato” in un punto ben preciso, condizione che si verifica, ad esempio, in presenza di malattie come l’appendicite.

Il dolore potrebbe essere simile a quello delle coliche, con un fastidio che tende a regredire per poi diventare più forte. Una sensazione dolorosa (simile a un crampo), con mal di pancia e diarrea, può invece essere indice di una condizione nota con il nome di “Sindrome dell’intestino irritabile”.

Ma vediamo più nel dettaglio quali sono le possibili cause del mal di pancia e come affrontare questo disturbo.

Mal di pancia: le cause

Fonte: Pixabay

Di seguito faremo una panoramica delle possibili cause del mal di pancia. Vedremo quali sono le cause più frequenti, e daremo un’occhiata ad alcune possibili cause che apparentemente non sembrano avere nulla a che vedere con lo stomaco, ma che in realtà possono causare un fastidioso e talvolta intenso dolore addominale.

Fra le cause da considerare vi sono:

  • Costipazione
  • Stress eccessivo
  • Sforzo muscolare
  • Accumulo di aria nello stomaco
  • Dolori mestruali
  • Ovulazione
  • Sindrome dell’intestino irritabile
  • Allergie o intolleranze alimentari
  • Reflusso gastroesofageo
  • Virus allo stomaco
  • Fra le possibili cause del dolore allo stomaco vi sono anche condizioni più gravi, che includono patologie come:

  • Endometriosi
  • Calcoli renali
  • Appendicite
  • Pancreatite
  • Aneurisma dell’aorta addominale
  • Blocco intestinale
  • Malattia infiammatoria pelvica (Pelvic Inflammatory Disease)
  • Cancro.
  • Come abbiamo anticipato, alcune cause del dolore alla pancia possono sembrare del tutto inaspettate. In effetti, non sempre un mal di pancia è provocato da problematiche che riguardano specificatamente lo stomaco o la digestione.

    In alcuni casi, un simile sintomo può infatti essere dovuto a disturbi al fegato, al pancreas o a infezioni del tratto urinario e – come abbiamo visto – anche allo stress, ai dolori mestruali o a quelli dell’ovulazione.

    Per individuare la possibile causa del disturbo, il medico ti porrà una serie di domande in merito ai sintomi e alla tipologia di fastidio che stai provando.

    Ma vediamo da vicino alcune delle situazioni più frequenti quando si parla di dolore alla pancia, e le possibili cause all’origine del problema.

    Mal di pancia dopo mangiato

    Sintomi come mal di pancia e diarrea dopo mangiato possono essere indice di svariate condizioni. Spesso, all’origine di questo sintomo vi sono infatti problemi con:

    Anche infiammazioni, intolleranze alimentari e intossicazioni da cibo possono provocare un forte mal di pancia.

    Mal di pancia al basso ventre: cause

    Un mal di pancia forte al basso ventre può essere un sintomo piuttosto comune, e anche incredibilmente spiacevole e doloroso. Spesso il problema è dovuto semplicemente a un’eccessiva ingestione di aria, a uno svuotamento incompleto dello stomaco o anche allo stress.

    Ebbene si, il mal di pancia da stress è un problema reale e comune a molte persone, un disturbo che può essere accompagnato da altri sintomi, come senso di gonfiore e frequenti stati di ansia.

    Mal di pancia e sindrome dell’intestino irritabile

    Come abbiamo anticipato, anche la “Sindrome dell’intestino irritabile” (IBS, da Irritable Bowel Syndrome) è considerata una delle più comuni cause del dolore alla pancia. Questa condizione può causare dolori alla parte bassa dell’addome, crampi, gonfiore, mal di pancia come se dovessi andare in bagno e alternanza fra diarrea e costipazione.

    I sintomi tendono a manifestarsi e a regredire nel tempo, per poi comparire nuovamente. Generalmente questo disturbo accompagna il paziente per un lungo periodo di tempo, andando a influenzarne significativamente la vita quotidiana.

    Sebbene le cause della sindrome del colon irritabile non siano del tutto chiare, è stata evidenziata l’esistenza di una possibile correlazione fra il cambiamento nei processi di produzione agro-alimentare (caratterizzati da un sempre più massiccio ricorso a nuove tecniche di conservazione e raffinazione degli alimenti) e disturbi gastrointestinali.

    In presenza di sintomi lievi, il semplice cambiamento nello stile di vita, seguire un’alimentazione salutare e lo svolgimento di attività fisica quotidiana può aiutare a gestire il disturbo.

    Nei casi più complessi, può rendersi necessario l’utilizzo di farmaci e integratori alimentari per alleviare i sintomi.

    Mal di pancia in gravidanza

    Abbiamo visto che esiste una correlazione fra cibo e mal di pancia, e sappiamo adesso che anche lo stress può causare disturbi allo stomaco. Ma per quanto riguarda le donne in gravidanza, quale può essere la causa del dolore addominale?

    In realtà non si parla di una singola causa, ma di diversi possibili fattori scatenanti.

    Un mal di pancia in gravidanza può essere provocato dalla moltitudine di cambiamenti che stanno avvenendo all’interno dell’utero, per cui potrebbe trattarsi di un fenomeno normale.

    Ciononostante, sarà sempre opportuno parlare con il proprio medico in merito a sintomi come dolore addominale e crampi, specialmente se il mal di pancia dovesse essere particolarmente intenso, frequente e/o persistente.

    Mal di pancia nei bambini

    Mal di pancia e nausea sono sintomi che i nostri bambini tendono a manifestare piuttosto spesso. Ma per quale ragione?

    In molti casi, il problema è collegato a indigestioni o a uno stato di ansia. In questo secondo caso, il mal di pancia è legato a situazioni che preoccupano il bambino, come problemi a scuola, con gli amici o in famiglia.

    Esercizi di visualizzazione per ridurre il dolore

    Un rimedio che si è rivelato efficace per combattere il dolore addominale nei bambini consiste nel fargli visualizzare situazioni piacevoli; ad esempio, con l’immaginazione i piccoli potrebbero immaginare di fluttuare fra le nuvole, o di costruire una luminosa barriera che li protegga dal dolore.

    Studi dimostrano che questo metodo è efficace per attenuare e prevenire i sintomi del mal di stomaco nei piccoli di casa.

    Mal di pancia da Covid

    Anche il Covid-19 può provocare fastidiosi sintomi gastrointestinali. Oltre ai più noti sintomi della malattia, come tosse, raffreddore e difficoltà respiratorie, la malattia provocata dal virus Sars-Cov-2 comporta infatti disturbi come:

    • Mal di stomaco
    • Diarrea
    • Vomito.

    Se soffri di questi sintomi, non vuol dire automaticamente che hai il Covid, ma sarà meglio monitorare la situazione ed eventualmente eseguire un tampone, in modo da escludere questa possibile causa.

    Quando preoccuparsi?

    mal di panciaFonte: Pixabay

    Un mal di pancia continuo è motivo di preoccupazione? E quando è il caso di consultare il medico? Abbiamo constatato che il mal di pancia può presentarsi per le più disparate ragioni. Il problema può avere cause innocue o più serie, ma come capire quando un dolore addominale è preoccupante?

    Spesso l’intensità del dolore non è direttamente proporzionale alla gravità della causa scatenante. In molti casi, un problema “banale” come un accumulo di aria nello stomaco può causare un dolore intenso, mentre malattie anche gravi rischiano di passare inosservate, a causa della lievità dei sintomi.

    Se il disturbo è accompagnato da presenza di sangue nelle feci, febbre, o se dura per più di un paio di giorni, allora sarà importante consultare il medico. Consulta il dottore anche se insieme al mal di pancia avverti nausea, vomito o se hai diarrea da più di 5 giorni.

    Nelle situazioni più critiche, la chiave per non correre rischi sta nel cercare immediata assistenza medica, quindi non ignorare i sintomi e – se necessario – contatta il tuo dottore.

    Cosa fare in caso di mal di pancia?

    A questo punto abbiamo capito cosa può provocare il mal di pancia e quali sono i sintomi che dovrebbero preoccuparci. Ma quali sono i possibili rimedi per il mal di pancia? I trattamenti da adottare dipenderanno naturalmente dalle cause del problema.

    In generale, quando si avverte dolore allo stomaco è saggio evitare di consumare cibi pesanti o fritti, e optare piuttosto per alimenti leggeri, come riso, mele, fette biscottate e cracker.

    Quali farmaci prendere per il mal di pancia?

    In alcuni casi, per combattere il dolore addominale è possibile assumere degli antiacidi o dei farmaci antispastici, in grado di alleviare la sensazione dolorosa.

    Per far passare il mal di pancia e la diarrea, è invece possibile assumere rimedi e farmaci antidiarroici, come ad esempio Imodium. Chiedi consiglio al medico o al farmacista prima di assumere questi o altri medicinali.

    Rimedi naturali contro il mal di pancia

    Esistono anche tanti rimedi naturali per combattere il mal di pancia. Prova ad esempio a bere una tisana o una camomilla, esegui degli esercizi di respirazione e di rilassamento o prova a fare qualche minuto di meditazione. In questo modo, potresti alleviare il dolore addominale causato da ansia e stress.

    Se il mal di pancia è provocato da un’indigestione, prova invece a bere una tisana al finocchio, un decotto con foglie di alloro o una tisana di melissa, mentre per distendere i muscoli addominali potrebbe essere utile poggiare sulla parte dolorante una borsa calda (mi raccomando, non bollente).

    Mal di pancia: 5 rimedi della nonna per prevenire il problema

    Si dice che prevenire sia meglio che curare, anche quando si parla di dolori addominali. Sebbene a tutti possa capitare di soffrire di un brutto mal di stomaco, è altrettanto vero che seguire uno stile di vita sano può ridurre il rischio di dover fare i conti con questo disturbo. Per prevenire gli attacchi di mal di pancia, prova a seguire queste 5 semplici regole quotidiane:

  • Bere almeno 2 litri di acqua tutti i giorni
  • Consumare 5 pasti leggeri e completi di tutti i nutrienti
  • Consumare verdura e frutta ogni giorno
  • Masticare lentamente ogni boccone, in modo da favorire la digestione
  • Fare esercizio fisico regolarmente e con costanza.
  • Se il problema dovesse presentarsi con una certa frequenza, o se non dovesse ridursi nell’arco di pochi giorni, contatta il medico e non trascurare il sintomo. Una celere diagnosi potrebbe aiutarti a ristabilire la serenità del tuo stomaco.

    Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

    YouGoNews