martedì, Agosto 16, 2022
Disponibile su Google Play
HomeViaggiLago Maggiore, riapre sull'Isola Bella hotel del Settecento, caro a Stendhal

Lago Maggiore, riapre sull’Isola Bella hotel del Settecento, caro a Stendhal

Ha alle spalle quattro secoli di storia, ed ora è tornato a nuova vita grazie a un sapiente lavoro di restauro. E’ il nuovo “Delfino” sull’Isola Bella, una delle isole nel golfo Borromeo davanti a Stresa, nel lago Maggiore. Un edificio della seconda metà del Settecento, l’albergo più antico di una zona da sempre vocata all’accoglienza turistica, quella della costa piemontese del Verbano, tra  Stresa, Baveno e Pallanza.

Già a fine Settecento esisteva come osteria Molinari, dal nome del droghiere di Milano che ne era proprietario. Nel 1791 la piccola foresteria fu acquistata dai Borromeo, signori dell’Isola e titolari dello splendido palazzo che risale al 1630 e del giardino storico, popolato di piante esotiche e di pavoni bianchi,  meta di migliaia di turisti ogni anno. I Borromeo affidarono per lungo tempo la gestione del “Delfino” a imprenditori turistici della zona. Ora la struttura è stata sottoposta a un ambizioso progetto di riqualificazione e oggi riproposto come luogo dedicata all’ospitalità di charme.

“L’edificio – ha spiegato la principessa Marina Borromeo presentando alla stampa la riapertura – è stato oggetto di un complesso intervento di recupero con la supervisione della Soprintendenza dei beni culturali, finalizzato a conservare il fascino storico della struttura, privilegiando l’impiego di materiali originali e il restauro di dettagli antichi.
Con grande cura si è voluto preservare un equilibrio ottimale fra innovazione tecnologica, patrimonio storico artistico e valorizzazione del contesto paesaggistico dell’Isola Bella”.
Della struttura si ritrovano citazioni e tracce anche nella letteratura: tra le opere di grandi autori dell’epoca, il celebre romanzo “Piccolo mondo antico” di Antonio Fogazzaro e la “Guida ad uso di chi viaggia in Italia” di Stendhal raccontano episodi che hanno il Delfino come cornice. Il Delfino apre al pubblico tutto il giorno con un ristorante da circa 150 posti, dotato di quattro sale e una suggestiva terrazza affacciata sul Lago Maggiore.

Al secondo piano due suite si uniscono e ampliano l’offerta ricettiva degli alloggi Isola Bella Apartment dislocati nel borgo antico dell’Isola. Dall’isola Bella, utilizzando la fitta rete della navigazione del Lago Maggiore, si possono visitare gli altri gioielli di “Terre Borromee”, il brand che riunisce gli antichi possedimenti dei discendenti di San Carlo Borromeo: dalle altre isole (Madre e Pescatori) al parco di Villa Pallavicino a Stresa, per arrivare fino al Mottarone.

Argomenti

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews