mercoledì, Maggio 25, 2022
Disponibile su Google Play
HomeGiochiChi è la vera madre di Aloy in Horizon Forbidden West?

Chi è la vera madre di Aloy in Horizon Forbidden West?

notizie /-spoiler-chi-vera-madre-aloy-horizon-forbidden-west-v4-576668-800×600.webp” />

Attesissimo sequel di Horizon Zero Dawn, Forbidden West ha riportato i giocatori PlayStation all’interno del mondo post-apocalittico immaginato dal team di Guerrilla, espandendo e approfondendo i personaggi e il background narrativo che fa da sfondo alle vicende.

Protagonista del gioco è ancora una volta Aloy, indomita guerriera della tribù dei Nora che combatte per fornire una speranza di salvezza dalla misteriosa corruzione che sta devastando il mondo intero, e per trovare una risposta definitiva alle molte domande sull’antica civiltà scomparsa dalla Terra mille anni prima. Anche il personaggio di Aloy è però parzialmente avvolto dal mistero : orfana sin da piccolissima, venne affidata alle cure di Rost, un membro della tribù dei Nora, nonostante non vi fosse nessun indizio sulla vera natura dei genitori della ragazza.

Per tutti coloro che si sono approcciati alla serie partendo dal secondo capitolo, e per quei pochi che hanno prestato scarsa attenzione al racconto di Horizon Zero Dawn, questo mistero rimane tuttora senza soluzione. La risposta è tuttavia meno banale di quanto si potrebbe pensare: Aloy infatti non è un’umana come tutti gli altri, ma è una sorta di riproduzione biologica perfetta della dottoressa Elisabet Sobeck, la scienziata a capo del progetto Zero Dawn che secondo la lore della saga ha permesso il ripopolamento della Terra mille anni dopo la distruzione portata dalle macchine. Secondo quanto raccontato dagli ologrammi e documenti sparsi all’interno del primo capitolo della serie, la Sobeck programmò l’intelligenza artificiale del progetto Zero Dawn per riprodurre una sua copia biologica a partire dal DNA della stessa scienziata. In questo modo il mondo del futuro avrebbe avuto a disposizione la chiave per controllare le diverse entità artificiali del progetto, disattivandole quando non più necessarie.

Di conseguenza, è possibile dire che Aloy non ha in effetti una vera e propria madre, ma la figura che più si avvicina a questa definizione è proprio la dottoressa Sobeck. Le implicazioni di questa scoperta hanno naturalmente sconvolto la vita di Aloy e dei molti altri personaggi principali e secondari che si relazionano con lei nel corso delle sue avventure, e costituiscono le basi narrative sulle quali si sviluppa l’intreccio dei due capitoli.

Sapevate che ad ormai un mese dall’uscita del gioco, solamente il 13% dei giocatori di Horizon Forbidden West hanno completato la storia principale?

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews