domenica, Maggio 22, 2022
Disponibile su Google Play
HomeGossipZelensky: «Ammettiamo che l'Ucraina non entrerà nella Nato»

Zelensky: «Ammettiamo che l’Ucraina non entrerà nella Nato»

Sono passati 20 giorni dall’inizio della guerra in Ucraina e non si vede all’orizzonte nemmeno una tregua. «Il lavoro prosegue, già questo è positivo» dicono dal Cremlino dopo una giornata di incontri a distanza che riprenderanno domani. «L’Ucraina non cerca seriamente di voler trovare una soluzione mutualmente accettabile» ha detto il presidente russo Vladimir Putin, secondo quanto riporta il Cremlino, citato dall’agenzia Bloomberg.

Dall’altra parte il presidente Zelensky ha parlato dell’ingresso nell’Alleanza Atlantica: «Non possiamo entrare a far parte della Nato, va ammesso». In una riunione online dei leader della Joint Expeditionary Force ha spiegato: «Per anni abbiamo sentito parlare di presunte porte aperte, ma abbiamo anche sentito dire che non possiamo entrarci. Questo è vero e dobbiamo ammetterlo».

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden parteciperà al vertice europeo in programma il 24 e 25 marzo a Bruxelles. Le agenzie di notizie Tass e Nexta Live hanno riportato che la Russia ha lasciato il Consiglio d’Europa. Il ministero degli Esteri russo ha annunciato che Mosca ha imposto sanzioni al presidente Usa, al segretario di Stato Antony Blinken e di altri esponenti dell’amministrazione Usa. Per Biden c’è il divieto di entrare in Russia.

I premier della Repubblica Ceca, di Polonia e di Slovenia sono a Kiev per la prima visita di leader europei dall’inizio dall’invasione russa in sostegno all’Ucraina. La città è sottoposta a 36 ore di coprifuoco. Secondo i dati diffusi dall’Onu i profughi ucraini sono 3 milioni.

Il cameraman di Fox News Pierre Zakrzewski è stato ucciso ieri, nello stesso attacco vicino Kiev che ha coinvolto il corrispondente britannico Benjamin Hall, rimasto gravemente ferito.

Una circolare dello Stato maggiore dell’Esercito italiano del 9 marzo con riferimento ai «noti eventi» e alle «evoluzioni sullo scacchiere internazionale» invita a valutare con attenzione i congedi anticipati e a mantenere i reparti in prontezza operativa «alimentati al 100%», a fare addestramento «orientato al warfighting» e a «provvedere affinché siano raggiunti e mantenuti i massimi livelli di efficienza di tutti i mezzi cingolati, gli elicotteri e i sistemi d’arma dell’artiglieria». 

Altre storie di Vanity Fair che ti potrebbero interessare:

– Guerra in Ucraina

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews