domenica, Maggio 22, 2022
Disponibile su Google Play
HomeScienzaEmily Dickinson, la poesia dell’erbario

Emily Dickinson, la poesia dell’erbario

Ascolta la versione audio dell’articolo

Eccolo qui marzo, scapestrato e pieno di promesse come lo descrive la poetessa Emily Dickinson: «Quando marzo c’è e non c’è / si tende un colore là fuori / sui campi solitari / che la scienza non può afferrare / ma la natura umana sente». La scrittrice, seduta nella veranda della sua dimora ad Amherst, città universitaria del Massachusetts, si inebria di profumi perché la primavera è sballo olfattivo e visivo. Osserva, scrive, cerca qualche idea per le lettere, che accompagna con rari fiori secchi. La siepe delle peonie è davanti, il bosco alle spalle: Emily, nata nel 1830, vive tra piante, petali, frutta, amicizie solidali. È poetessa e giardiniera, è ninfa e Flora. Così la racconta, con garbo e meraviglia, Marta McDowell, docente di Storia del paesaggio all’Orto botanico di New York, nel libro Emily Dickinson e i suoi giardini. Si tratta di una biografia verde strutturata quasi fosse un calendario, di una storia di piante e fiori, di un erbario arricchito da disegni, stampe e schede botaniche. C’è poesia e scienza , abbandono e cura, che si possono vedere ancor oggi visitando la dimora, divenuta museo, e il giardino.

Vita di campagna

Emily Dickinson è una poetessa di passioni e passatempi, vive nella natura che condivide inviando mazzi di fiori alle persone amate e composizioni di petali pressati agli amici di penna. Dopo gli studi di botanica all’Amherst Academy e a Mount Holyoke, trascorre tutta la vita nella dimora paterna abbandonandosi alle piante e alla collezione dei fiori selvatici, scrivendo senza sosta e senza che nessuno si accorgesse, finché lei sarà in vita, della poesia che sorga copiosa nelle lettere e nei diari. Il suo fuoco si chiama desiderio: «è come il seme / che si dibatte nella terra, / convinto che se lei lo favorisce / alla lunga lui potrà attecchire».

Le stagioni sono l’orologio di Amherst: marzo è «quel mese di annunci» sotto forma di crochi, bucaneve e giacinti per arrivare ai tulipani color carminio. Le siepi sono nastri di colore e il giardino è lo studio all’aperto di Emily. Ha fatto tutto quel che deve in primavera: la legna è accatastata, le viti e gli alberi da frutto potati, il letame messo in terra, il terriccio di prato sparso per rafforzare l’erba: «A maggio semino il mio fasto / si alza un corteo dopo l’altro».

Giardino, orto e frutteto

A inizio estate Emily gira per mostre di orticoltura, cerca di portare nel suo giardino l’eclettismo vittoriano in base al quale coi fiori si creavano antichi templi greci o chalet svizzeri pieni di fucsie. Intanto, il padre, avvocato, è eletto al congresso americano e anche la figlia, con i fratelli Austin e Vinnie, va qualche volta a Washington. Ma nulla la attrae quanto il suo orto e il suo giardino dove chinarsi su una rosa di Damasco o sugli iris viola che, al tramonto, sono «duchi rossi per quando cala il sole». La piena estate è la stagione dello stordimento: scrive, scrive tantissimo anche sull’erbario di oltre 400 pagine che curerà negli anni: «Il mio giardino – come la spiaggia / Indica che c’è – un mare / Che è l’estate / Come queste – le perle / Che porta – come me». Lei, più ancora che una perla, si sente una margherita, tanto da firmarsi spesso Daisy. Vagabonda per campi e boschi e confessa: «L’unico comandamento al quale ho obbedito: “guardate i gigli”». Come nei vangeli di Luca e Matteo.

L’annullamento nella natura è così totalizzante che, verso i 40 anni, si ritira dalla vita sociale in un processo inesorabile fino a immaginarsi come «una balboa di casa e giardino», come quell’insetto di terra che si ciba solo di piccoli semi, ed è felice.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews