domenica, Maggio 22, 2022
Disponibile su Google Play
HomeViaggiDallo stazzo al faro, così la Sardegna rilancia i suoi luoghi simbolo

Dallo stazzo al faro, così la Sardegna rilancia i suoi luoghi simbolo

Ascolta la versione audio dell’articolo

La vacanza comincia dalla location. Dove anche il lusso può sposarsi con quelli che un tempo erano spazi dedicati ad attività lavorative o pastorali. E così lo stazzo diventa spazio ospitale a cinque stelle, come i fari o gli alloggi dei fanalisti o ancora la posada che mette assieme turismo esperienziale, accoglienza e cura dei dettagli.

Lo stazzo a cinque stelle

In Gallura, nel nord est della Sardegna, a Luogosanto, nasce Gallicantu, che in Sardegna significa alba, ed è lo stazzo ripensato in chiave turistica di alto livello a pochi passi dalla Gallura. Quello che un tempo era il fulcro della vita agropastorale oggi, forte di una rivisitazione (guidata dall’architetto Jean Claude Lesuisse) ospita cinque camere, una diversa dall’altra, un salotto con camino per le sere più fresche e una zona benessere con sauna, bagno turco, docce emozionali e una piccola area relax. Due suite, Igna e Mendula, si affacciano sul mandorleto dove una volta si trovava la piccola vigna che serviva al fabbisogno familiare. E poi la terrazza per colazione, con cena in mezzo ai graniti e con vista sui paesi dell’alta Gallura e della Corsica.

Una gita al faro

Nel sud Sardegna la gita al faro si può accompagnare con l’ospitalità a cinque stelle e cucina gourmet. A Capo Spartivento, una cinquantina di chilometri da Cagliari, in direzione sud ovest, c’è il vecchio faro con annessa caserma dei fanalisti. Qui il turismo si lega al lusso e all’ambiente incontaminato. Non è certo un caso che l’albergo concepito all’interno del faro con vista mare, riviva rispettando tutte le caratteristiche e peculiarità storiche dell’edificio immerso e quasi mimetizzato nella macchia mediterranea e nel verde. All’interno 11 camere per 22 posti e ristorazione con 40 coperti che, in caso di eventi possono diventare anche 400.

Le isole minori

Tra lusso e ambiente c’è poi l’opportunità delle isole minori. Da Carloforte, nella Sardegna sud occidentale, scenario naturale della serie televisiva l’Isola di Pietro con Gianni Morandi. Sempre in ambito di isole minori, per un viaggio all’insegna de “l’isola dell’isola”, anche La Maddalena e l’Asinara.

Tra fede e miniere

Location alternative sono quelle da visitare lungo un percorso di oltre 550 chilometri attraversando più di 30 comuni del Cammino minerario di Santa Barbara che si sviluppa lungo un itinerario che mette assieme ambiente, archeologia mineraria e storia. In questo caso a disposizione dei turisti le cosiddette Posadas, ossia i luoghi in cui poter dormire prima di proseguire il viaggio.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews