domenica, Maggio 22, 2022
Disponibile su Google Play
HomeNotizieMoncler da record: oltre 2 miliardi di ricavi e 730 milioni in...

Moncler da record: oltre 2 miliardi di ricavi e 730 milioni in cassa per nuove acquisizioni

MILANO – La Moncler di Remo Ruffini annuncia risultati da record, cancella ogni effetto della pandemia e nel 2021 assorbe completamente i 551,2 milioni di euro spesi per Stone Island trovandosi con una cassa netta di poco meno di 730 milioni.

I ricavi sono saliti del 42% a 2,046 miliardi di euro, un dato che comprende il consolidamento di 9 mesi dei ricavi del brand Stone Island (1 aprile – 31 dicembre 2021 pari a 221,9 milioni, che sarebbero stati 310 nell’anno solare). Il risultato operativo netto è quasi raddoppiato a 603,1 milioni, (rispetto a 368,8 milioni del 2020 e a 491,8 milioni nell’esercizio 2019) con un’incidenza percentuale sui ricavi del 29,5% (25,6% nel 2020 e 30,2% nel 2019), mentre l’utile netto è volato a 411,4 milioni (300,4 milioni del 2020 e i 358,7 milioni dell’esercizio 2019). Nei 12 mesi la società ha generato 550,3 milioni, più di quanto speso per rilevare il gruppo di Carlo Rivetti, senza considerare la parte di aumento di capitale in azioni (1,15 miliardi in tutto).

“Il 2021 di Moncler si può riassumere in tre parole: gruppo, visione, risultati – dice Remo Ruffini – Gruppo perché è iniziato il percorso di integrazione con Stone Island, che sta già dando risultati molto positivi. Visione perché in questo ‘never normal world’, la nostra visione rimane solida e chiara: dobbiamo continuare ad alimentare e ad ampliare le nostre community, a integrare la sostenibilità in ogni decisione aziendale, e dobbiamo far sì che il digitale sia sempre più motore di cambiamento ed evoluzione. E infine risultati perché anche nel 2021 abbiamo raggiunto risultati eccellenti grazie alla capacità di tutte le nostre persone di portare a termine progetti sfidanti sempre con grande rigore ed energia”.

Nel 2022 l’azienda guidata da Ruffini festeggia i 70 anni di Moncler e i 40 di Stone Island, mentre per la prima volta lo scorso anno ha sfondato quota 2 miliardi di piumini e maglioni. “L’anno di fronte a noi – conclude Ruffini – è iniziato con molte incertezze in particolare sul fronte geopolitico, che si aggiungono al già complesso contesto economico e sanitario, ma anche con importanti indicatori positivi per il nostro gruppo che mi rendono fiducioso per il futuro”.

Argomenti

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews