mercoledì, Maggio 25, 2022
Disponibile su Google Play
HomeMisteroCosa accadrebbe se la Terra smettesse di girare?

Cosa accadrebbe se la Terra smettesse di girare?

La Terra ha ruotato sin dalla sua nascita, quattro miliardi e mezzo di anni fa. Il nostro pianeta potrebbe un giorno smettere di girare e cosa accadrebbe se lo facesse davvero?

La Terra era fatta di macerie che erano rimaste quando il Sole si è formato dal crollo di un’enorme nuvola di materia. Le macerie che sono poi diventate la Terra giravano intorno al Sole come fa l’acqua intorno allo scarico quando svuoti una vasca da bagno, girando mentre andava.

Mi piace anomalia.com su Facebook

Per rimanere in contatto e ricevere le nostre ultime notizie

La Terra ha continuato a girare intorno al Sole e girare dopo che si è formata e girerà così per molto tempo a venire.

La Terra gira costantemente, una volta ogni 23 ore e 56 minuti. Durante questo periodo, anche la Terra si sposta un po’ più avanti nella sua orbita attorno al Sole, che richiede un anno per essere completata. Ciò significa che deve girare un po’ di più – per quattro minuti – finché non è di nuovo rivolto verso il Sole. Ciò significa che un giorno sulla Terra dura 24 ore.

Muoversi nello spazio

Il motivo per cui la Terra continua a girare è perché non c’è quasi nulla che possa fermarla. Se giri una rotatoria in un parco giochi e la lasci andare, alla fine si fermerà. Questo perché mentre gira, l’aria e la superficie del parco giochi spingono contro di esso, causando attrito e rallentandolo.

La Terra gira nello spazio, che è praticamente vuoto. Nello spazio, non c’è nemmeno aria contro cui spingere e rallentare la rotazione terrestre.

Tuttavia, c’è una cosa che rallenta la rotazione della Terra: la Luna.

Il movimento del lato della Terra rivolto verso la Luna non è perfettamente bilanciato dalla gravità, e nemmeno il lato della Terra rivolto verso la Luna. Questo squilibrio crea le maree oceaniche, che fanno gonfiare gli oceani su entrambi i lati della Terra.

Mentre la Terra ruota, questi rigonfiamenti si muovono sulla superficie terrestre come un’onda, spingendo contro la rotazione terrestre. Questo rallenta la rotazione della Terra. Significa che il giorno della Terra si allunga di un secondo ogni 50.000 anni.

L’unica cosa che potrebbe fermare la rotazione della Terra sarebbe se un altro pianeta si schiantasse su di essa. Anche se ciò accadesse, è più probabile che cambierebbe il modo in cui ruota la Terra, non lo fermerebbe del tutto.

Pianeta Terra

Una giornata di sei mesi

Se la Terra smettesse di girare, non verresti improvvisamente lanciato nello spazio. La gravità ti manterrebbe ancora saldamente a terra.

Ci sarebbero molti cambiamenti, però. Se la Terra smettesse di girare ma continuasse a orbitare attorno al Sole, un “giorno” durerebbe sei mesi, e così anche la notte. Potrebbe riscaldarsi molto di più durante il giorno e rinfrescarsi molto di più durante la notte. Ciò influenzerebbe il clima sulla Terra.

Una grande differenza di temperatura tra il giorno e la notte causerebbe forti venti, che sposterebbero l’aria calda verso il lato più fresco e notturno della Terra. Il vento soffierebbe anche dalle regioni calde intorno all’equatore alle fredde regioni polari. Su una Terra rotante, questo non accade perché il vento viene deviato lateralmente.

I venti di levante e di ponente e i venti verso i poli si sarebbero incontrati. Potrebbero creare enormi vortici di vento delle dimensioni di interi continenti.

Il nucleo della Terra è in parte ferro fuso. Il movimento rotatorio della Terra trasforma questo ferro fuso in un magnete e dà alla Terra un campo magnetico.

Questo ci protegge dalle radiazioni nocive, che provengono dalle particelle del Sole e dai raggi cosmici dall’esterno del sistema solare. Mentre il campo magnetico impedisce alla radiazione di raggiungerci, colpisce l’atmosfera terrestre e la vediamo come l’aurora, l’aurora boreale o meridionale.

Senza il campo magnetico, questa radiazione raggiungerebbe la superficie terrestre e farebbe ammalare le persone. Alcuni uccelli usano il campo magnetico per trovare la loro strada, quindi senza la rotazione della Terra, si perderebbero.

Se la Terra non ruotasse, il cielo notturno mostrerebbe sempre le stesse costellazioni di stelle, perché guarderesti sempre nello spazio nella stessa direzione. Questo è molto diverso dal vedere le stelle sorgere e tramontare durante la notte e vedere diverse costellazioni in diversi periodi dell’anno.

Jacco van Loon, astronomo, Keele University

Questo articolo è stato ripubblicato da The Conversation con licenza Creative Commons. Leggi l’articolo originale.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews