martedì, Gennaio 18, 2022
Disponibile su Google Play
HomeCriptovalutaTesla annuncia pagamenti in DOGE per il merchandise dell'azienda

Tesla annuncia pagamenti in DOGE per il merchandise dell’azienda

Elon Musk, CEO di Tesla, ha annunciato che l’azienda ora accetta Dogecoin (DOGE) per l’acquisto del merchandise della compagnia.

Tuttavia, Tesla ha anche sottolineato che al momento non accetta pagamenti in altre criptovalute che non siano DOGE. La compagnia ha a tal proposito sottolineato che “qualsiasi asset digitale diverso da Dogecoin inviato a Tesla non verrà restituito all’acquirente.”

Inoltre, gli articoli acquistati con DOGE “non possono essere restituiti, cambiati o annullati”. Tesla considera tutte le vendite effettuate tramite DOGE come definitive, non rimborsabili nemmeno in contanti.

“Merchandise di Tesla acquistabile con Dogecoin.”

Tesla merch buyable with Dogecoin

— Elon Musk (@elonmusk) January 14, 2022

Il creatore di Dogecoin, Billy Markus, ha immediatamente risposto all’ annuncio : “Va bene comunità di Dogecoin, sapete cosa fare!”

Gli utenti non hanno tardato a rispondere alla chiamata di Markus, e svariati membri della community hanno twittato di aver già acquistato oggetti di vario genere utilizzando DOGE. L’utente “Komaandy Dogecoin” ha anche pubblicato uno screenshot del suo ordine, commentando: “Tesla Tequila in viaggio per la Germania!”

Correlato: Creatore di Dogecoin critica la decisione di Mozilla di sospendere le donazioni in crypto

Un mese fa, Tesla ha confermato che avrebbe iniziato ad accettare DOGE per gli acquisti di merchandise: la notizia ha causato un aumento del prezzo del 25%. Quest’oggi, poco dopo l’ annuncio della possibilità di fare acquisti in DOGE, il valore dell’asset è cresciuto di un ulteriore 18%.

A dicembre Musk ha espresso i suoi pensieri su DOGE, confrontandolo con Bitcoin (BTC). A suo parere, “anche se è stato creato per scherzo, Dogecoin è più adatto per le transazioni.” Ha spiegato che DOGE è leggermente inflazionistico e questo incoraggia le persone a spenderlo piuttosto che usarlo come riserva di valore.

Tesla potrebbe non essere l’unica azienda ad iniziare a implementare i pagamenti in criptovalute quest’anno. Un sondaggio condotto da Visa mostra che molte piccole e medie imprese adotteranno i pagamenti in crypto nel 2022.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews