mercoledì, Gennaio 26, 2022
Disponibile su Google Play
HomeGossipIl principe Harry: «Lasciate il lavoro se non vi dà gioia»

Il principe Harry: «Lasciate il lavoro se non vi dà gioia»

Il principe Harry non ha dubbi: se una cosa non fa stare bene bisogna eliminarla dalla propria vita, proprio come lui – con le dovute proporzioni – ha fatto con gli impegni da royal. Questo il sunto di un botta e risposta con  Fast Company Magazine, nell’ambito del suo lavoro per BetterUp, startup di life coaching della Silicon Valley che si occupa di salute mentale.

Dal marzo 2021 Harry si occupa delle attività benefiche dell’azienda californiana BetterUp.

Samir Hussein

Il principe, responsabile delle iniziative benefiche dell’azienda dallo scorso marzo, è intervenuto in un dibattito sul lavoro e in modo particolare sulle tante dimissioni arrivate nel periodo della pandemia. «Non sono state tutte negative», ha detto Harry, «È segno che con la consapevolezza di sé arriva la necessità di cambiare». Consapevolezza che porta a prendere decisioni importanti. «Molte persone, in tutto il mondo, sono state bloccate in lavori che non hanno portato loro gioia, e ora mettono al primo posto la loro salute mentale e la loro felicità. Questa è una cosa da celebrare». 

Per il principe Harry, tuttavia, non è stato tutto merito della pandemia, si trattava di un processo già avviato, sebbene non in modo evidente. «Queste lotte e questi problemi si stanno preparando da un po’ di tempo. Siamo solo all’inizio del risveglio della salute mentale. Questo lavoro non è mai stato così importante perché le persone stanno finalmente prestando attenzione, e una grande componente di questa missione è creare consapevolezza e continuare a essere pionieri della conversazione». 

Harry e la moglie Meghan dal 2020 non sono più “reali senior”, ossia non lavorano più per casa Windsor.

Chris Jackson

Che il principe parli anche per esperienza personale è fuor di dubbio. Harry negli ultimi anni è sempre stato limpido sui suoi problemi mentali, dalle inquietudini giovanili, scatenate dalla morte prematura di Lady Diana, a quelle da adulto, dalla paura per la salute della moglie, perseguitata dai media come la madre, ai doveri di un ruolo poco affine a un carattere informale. 

L’incontro con Meghan Markle potrebbe essere stato davvero salvifico. Facile vedere la duchessa nel ruolo della cattiva, ideale antagonista della sempre perfetta Kate Middleton. Ma forse, lontano da Londra, Harry ha davvero trovato la sua felicità. 

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews