lunedì, Gennaio 24, 2022
Disponibile su Google Play
HomeNotizieLe Borse di oggi 6 dicembre 2021. Listini Ue in rialzo tra...

Le Borse di oggi 6 dicembre 2021. Listini Ue in rialzo tra i timori per Omicron e attesa per l’inflazione Usa

MILANO – Partenza in rialzo per le Borse europee con l’umore dei mercati ancora condizionato dalle notizie relative alla diffusione della variante Omicron e alle possibili restrizioni che i Paesi potrebbero adottare per contenere il contagio. Milano sale in avvio dello 0,83%, Francoforte segna +0,97%, Londra +0,66% e Parigi +0,72%. In Asia gli indici hanno concluso tutti in ribasso  sui timori di una nuova stretta del governo contro iol, settore hi-tech, con Shanghai che perde lo 0,5% e Shenzhen a -1,22%. L’indice Hang Seng Tech, l’indicatore dei colossi tecnologici cinesi scambiati a Hong Kong, è sceso fino a -2,9%, toccando i minimi dal suo lancio avvenuto a luglio 2020. In ribasso anche Tokyo, che ha conclusok la seduta a -0,36%. “Siamo in questa situazione contraddittoria dove ci sono preoccupazioni per un aumento dei tassi legato alla ripresa economica (negli Stati Uniti, ndr), e allo stesso tempo timori per gli effetti della variante Omicron su questa stessa ripresa” ha riassunto Shoji Hirakawa del Tokai Tokyo Research Institute.

L’attesa è concentrata comunque sul fine settimana, quando dagli Stati Uniti arriveranno i dati sull’inflazione a novembre, una base indispensabile alla Fed per definire tempi e modalità della popria strategia di politica monetaria. Non incoraggianti i dati arrivati oggi in Germania dagli ordini all’industria, in calo del 6,9% su base annuale ad ottobre

Sul mercato dei cambi, l’euro apre in calo sul dollaro a quota 1,1283 (-0,26%), mentre è invariato il cambio rispetto allo yen a circa 127,52. Il ‘biglietto verde’ invece guadagna terreno nei confronti della divisa giapponese a quota 113,03 (+0,21%).

Apertura in calo per lo spread tra Btp decennali e omologhi Bund tedeschi. Il differenziale si e’ attestato a 128,4 punti, in calo rispetto ai 130 della chiusura di venerdi’. Il rendimento dei titoli italiani e’ sceso allo 0,891%.

In rialzo infine le quotazioni del petrolio: il Brent viene trattato a 71,47 dollari al barile (+2,28%), il Wti sale a 67,92 dollari (+2,51%).

 

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews