lunedì, Gennaio 24, 2022
Disponibile su Google Play
HomeCriptovalutaLa comunità crypto risponde alle nuove critiche su Bitcoin di Charlie Munger

La comunità crypto risponde alle nuove critiche su Bitcoin di Charlie Munger

Mentre l’investitore veterano 97enne Charlie Munger continua a criticare criptovalute come Bitcoin (BTC), la comunità crypto ha subito risposto ai suoi ultimi commenti.

Il vicepresidente di Berkshire Hathaway ha parlato di crypto venerdì durante la conferenza australiana Sohn Hearts and Minds, ribadendo il suo estremo scetticismo del settore, come riferito dall’agenzia di stampa locale The Sydney Morning Herald.

Un noto oppositore delle criptovalute, Munger ha fornito nuove osservazioni sul settore, affermando che l’attuale ecosistema crypto è persino più folle dell’era delle dot-com. “Credo che il boom delle dot-com sia stato più assurdo in termini di valutazioni, ma nel complesso considero l’attuale settore crypto ancora più folle dell’era delle dot-com,” ha spiegato.

Inoltre, Munger ha sottolineato che supporta il recente tentativo della Cina di vietare le criptovalute e reprimere “alcune delle esuberanze” del capitalismo:

“Credetemi, la gente che sta creando criptovalute non pensa al cliente, pensa solo a sé stesso. Voglio guadagnare i miei soldi vendendo cose che fanno bene alla gente, non cose che fanno male.”

Diversi membri della comunità crypto hanno subito reagito ai nuovi commenti di Munger su Bitcoin, e alcuni hanno fatto notare che l’incapacità di comprendere nuove tecnologie come Bitcoin alla sua età non sorprende.

“Non comprerò mai una criptovaluta. Vorrei non fossero mai state inventate,” ha aggiunto Munger.

“Immagina, ha 97 anni. Era vivo quando Ford ha inventato la Model T (quasi). Sembra che possedere azioni richieda secoli per realizzare un profitto. Lasciatelo in pace, è solo scioccato dai guadagni del 1.300% in una settimana. I tempi sono cambiati, vecchio.”

Imagine, he is 97 years old.

He was alive when ford invented the Model T (almost).

I guess holding stocks takes ages to make a profit. Leave the poor man alone, he is just shocked we are pumping 1300% weekly.

Different times old man.

— The Crypto Head (@TheCryptoHead) December 3, 2021

Kain Warwick, fondatore di Synthetix, ha evidenziato che sebbene Munger dica di voler guadagnare vendendo cose positive, Berkshire Hathaway è il più grande azionista di Coca-Cola, che a quanto pare “contribuisce notevolmente a molti problemi di salute:”

“Charlie munger: voglio guadagnare i miei soldi vendendo cose che fanno bene, non cose che fanno male. Sempre Charlie Munger: continuate a bere sciroppo di glucosio bambini! Non è fantastico?”

Charlie munger: I want to make my money by selling people things that are good for them, not things that are bad for them.
Also Charlie Munger: load up on some more of that high fructose corn syrup kiddies! Isn’t it just dandy! https://t.co/xnefgTmLho

— kain.eth ⚔️ (@kaiynne) December 3, 2021

Jamil Hasan, direttore di programma della serie di podcast crypto e blockchain The Crypto Corner, ha affermato che il settore non dovrebbe preoccuparsi dell’opinione di Munger sulle crypto: “non è un problema se Charlie Munger non compra crypto. Sono sicuro che Charlie compra delle cose di cui io non ho bisogno.”

Alcuni operatori crypto hanno evidenziato che la Cina ha tentato di vietare Bitcoin più volte negli ultimi otto anni, ma questo non ha impedito alla criptovaluta di crescere più del 5.000%:

“Charlie Munger: Sono contento che la Cina ha vietato Bitcoin. Bitcoin: Aumentato del 5.585% sin dal primo divieto in Cina nel 2013.”

Charlie Munger: I’m glad China banned #Bitcoin

Bitcoin: Up 5585% since China’s first ban in 2013 pic.twitter.com/Pu6MdsBJxZ

— Blockworks (@Blockworks_) December 3, 2021

Correlato: I gestori istituzionali hanno comprato la correzione, i fondi crypto registrano afflussi notevoli

Anche se alcuni investitori leggendari come Munger mantengono una posizione dura nei confronti delle crypto, altri giganti degli investimenti come Skybridge Capital sono sempre più rialzisti su Bitcoin. Infatti, nel Q3 la piattaforma di Anthony Scaramucci per gli investimenti in hedge fund ha aumentato l’esposizione ad asset legati alle crypto quasi del 150%.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews