lunedì, Gennaio 24, 2022
Disponibile su Google Play
HomeSportGran Premio d’Arabia: un guaio dopo l’altro porta Hamilton e Verstappen a...

Gran Premio d’Arabia: un guaio dopo l’altro porta Hamilton e Verstappen a pari punti

Ascolta la versione audio dell’articolo

Jeddah: che pasticcio! Hamilton, Verstappen, Bottas: un risultato già visto, ma tutt’altro che banale. Frutto di una gara tutt’altro che regolare. E che porta a un finale tutt’altro che scontato. Anzi, sarà senza dubbio tirato e denso di polemiche e rimpianti.

L’eccesso di ricerca di piste esotiche e medio orientali, per far numero e incassare molti petrodollari, ha mandato in scena uno spettacolo frizzante come pochi ma, a ben vedere, fin troppo incandescente e anche poco onorevole per la federazione e la direzione gara, che hanno mostrato delle carenze importanti.

Era più che auspicabile che in questa pista “temporanea” potesse succedere qualcosa in tema di incidenti e imprevisti. Ma quello che si è visto nel primo gran premio dell’Arabia Saudita è stato troppo, è stato inaccettabile. La precarietà della sicurezza di questa pista ha causato incidenti che hanno interamente condizionato l’esito finale della domenica e forse dell’intero campionato. Una gara davvero precaria dall’inizio alla fine, con tutto quello che è successo. Con un risultato che potrebbe essere messo in discussione da investigazioni pendenti anche dopo la bandiera a scacchi. Di sicuro non è stato bello vederla interrompersi molte volte. Purtroppo la “colpa” iniziale è riconducibile ai piloti Haas, di bassa classifica, in particolare Schumacher. Errori umani che, con muretti così vicini, senza via di fuga adeguata, erano da mettere in conto.

Al di là dei limiti di questa pista così poco adatta a questo sport , la cosa che più si è capita è che Lewis Hamilton non ha intenzione di abdicare. Si è andato a riprendere la leadership a pari merito della classifica mondiale. Dopo ventuno gran premi, ora i due “galli” nel pollaio si dovranno giocare tutto all’ultimo. Con una vittoria al termine dei 50 giri più discutibili della stagione, Hamilton gioca sulla forza, sull’arroganza, sull’esperienza e sulla psicologia per cercare di contrastare il fenomeno emergente di Max Verstappen, che comunque ha dimostrato tutte le sue qualità, perché ha avuto degli “acuti” nel comportamento ma ha anche dato una lezione magistrale di guida al terzo start. Però entrambi sono stati ben poco gentleman: si è temuto in molte occasioni che si potessero verificare dei momenti “sporchi” come in passato, dove l’esclusione dell’avversario, numeri alla mano, potesse anche essere una opzione da mettere in conto per guadagnare un vantaggio più “comodo” nell’ultima gara di Abu Dhabi. Tant’è che Lewis Hamilton a un’ora dal termine è andato sotto processo, mentre Verstappen ha pagato già una posizione restituita e cinque secondi nello svolgimento della competizione.

Scopri di più

A favore di Hamilton, bisogna ricordare che è per lui la terza vittoria consecutiva. Lo si dava forse già per “morto” invece a oggi nessuno potrebbe essere in grado di fare un pronostico per il gran finale. Alla fine, stiamo vedendo due piloti di altissimo livello che si stanno sfidando senza tralasciare nulla. E senza dare grande spazio agli altri. Chi si è distinto a Jeddah oltre a loro? Pochi meritano menzione. In particolare Ocon: avrebbe meritato il podio ma è stato superato solo da un Bottas a causa di un’auto nettamente superiore. Per gli italiani, merita essere citato anche Antonio Giovinazzi che, alla penultima prova di Formula 1 della sua vita, porta a casa due punti. Due terzi del bottino stagionale. Magari saranno gli ultimi. Molto meglio che terminare la carriera con solo un punto.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews