mercoledì, Gennaio 26, 2022
Disponibile su Google Play
HomeMangiareVino, la produzione italiana si conferma leader nel mondo. Prezzi in rialzo

Vino, la produzione italiana si conferma leader nel mondo. Prezzi in rialzo

Ascolta la versione audio dell’articolo

Grazie a una frenata produttiva meno marcata (meno 9%) rispetto ai principali Paesi competitor (in Francia è prevista una vendemmia ai minimi storici 33,3 milioni di ettolitri -29%, superata persino dalla Spagna con 40 milioni, meno 16%) l’Italia consolida la propria leadership produttiva mondiale con una produzione stimata di 44,5 milioni di ettolitri. È quanto è emerso dalle prime stime sulla vendemmia 2021 presentate congiuntamente questa mattina in un webinar da Assoenologi, Ismea e Unione italiana vini.

Segno meno generalizzato

Gli eventi atmosferici avversi, in primo luogo le gelate primaverili (del 7, 8 e 15 aprile scorsi), ma anche la siccità al Sud e le elevate temperature per un prolungato periodo estivo hanno lasciato il segno penalizzando in particolare alcune regioni ma hanno fatto registrare il segno meno in quasi tutti gli areali produttivi del vino italiano (uniche eccezioni solo la Sicilia, +9% e la Campania, +5%).

Fin qui il dato quantitativo. Tuttavia in base ai primi rilievi su un 25% di uve che già sono in cantina, le premesse sotto il profilo qualitativo restano in media molto buone con diverse punte di ottimo. «Dai primi riscontri analitici – si legge nel report di Assoenologi, Ismea e Unione italiana vini – si evidenziano delle gradazioni medio alte, con qualche criticità sul rapporto zuccheri/acidità. Particolare attenzione andrà rivolta ai tenori polifenolici delle uve a bacca rossa, buoni i potenziali aromatici delle uve a bacca bianca. Rimane grande comunque l’attenzione al meteo delle prossime settimane, quando si concentrerà il grosso della vendemmia, ma non vogliamo essere pessimisti e, con la consueta professionalità degli enologi e dei tecnici, unita alla qualità raggiunta dalle nostre imprese, ci attendiamo dei buoni risultati e di consolidare le punte di eccellenza che caratterizzano il vino italiano».

Venendo al quadro regionale, come anticipato solo Sicilia e Campania presentano una variazione positiva rispetto alla produzione dello scorso anno. Per il resto è un fioccare di segni meno che vanno dal -25% della Toscana, al -20% della Lombardia, al -18% di Umbria e Abruzzo, al -15% di Emilia Romagna, Sardegna e Molise.

Veneto principale regione produttrice

Il Veneto, nonostante la flessione nei volumi del 7%, si conferma la principale regione produttrice con oltre 10 milioni di ettolitri, poco meno di un quarto dell’intera produzione italiana. A seguire la Puglia (8,5 milioni di ettolitri), l’Emilia Romagna (6,7 milioni) e la Sicilia (3,9). Queste quattro regioni da sole concentrano oltre il 60% della produzione di vino made in Italy.

[Fonte] RSS Feed da www.dissapore.com www.gustoblog.it www.ilsole24ore.com

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews