mercoledì, Gennaio 26, 2022
Disponibile su Google Play
HomeNotizieDecreto fiscale, via libera dalle Commissioni del Senato. Stretta Imu: esente solo...

Decreto fiscale, via libera dalle Commissioni del Senato. Stretta Imu: esente solo una casa a famiglia. Stop Tari per la Chiesa

MILANO – E’ stato approvato nella notte dalle Commissioni Finanze e Lavoro del Senato, dopo i rallentamenti e gli ostruzionismi degli ultimi giorni, il decreto fiscale-lavoro collegato alla Manovra. Tra le modifiche approvate ci sono la mini-proroga per le cartelle e la possibilità di cumulo tra assegno di invalidità e reddito da lavoro. Il provvedimento è arrivato oggi in Aula, la discussione proseguirà anche domani, quando è atteso il via libera definitivo con voto di fiducia su un maxiemendamento del governo. Il testo passerà quindi alla Camera per la seconda lettura e l’ok definitivo.

Per le cartelle, in particolare, si prevedono nove giorni in più per il pagamento della rottamazione-ter e del saldo e stralcio, che era previsto alla fine di novembre. Il governo ha messo un freno alle richieste dei partiti, che spingevano uniti per far slittare il termine al 2022, e alla fine nel dl fiscale ha fissato il termine al 9 dicembre, destinato ad arrivare al 14 con i cinque giorni di tolleranza. In direzione contraria rispetto a una recente sentenza della Cassazione i senatori hanno poi approvato un emendamento del Pd che esenta la Chiesa dal pagamento della tassa sui rifiuti. Niente più Tari per le basiliche di San Giovanni in Laterano, di Santa Maria Maggiore, di San Paolo e altri edifici, fra cui il palazzo pontificio di Castel Gandolfo, l’Università  Gregoriana, i due palazzi di Sant’Apollinare e la Casa degli esercizi per il Clero di San Giovanni e Paolo.

Via libera ai disabili non gravi: potranno lavorare senza perdere l’assegno di invalidità

di

Valentina Conte

01 Dicembre 2021

Fra le poche modifiche che hanno incassato l’ok anche la richiesta, quasi univoca, dei partiti di allungare di trenta giorni, da 150 a 180, i tempi per saldare le cartelle sospese durante l’emergenza Covid che l’Agenzia delle entrate ha iniziato a inviare a settembre ai contribuenti. Ci sarà anche più tempo, fino al 16 gennaio 2022, per pagare gli avvisi bonari in scadenza tra l’8 marzo e il 31 maggio 2020 che avrebbero dovuto essere effettuati entro il 16 settembre 2020 o, in caso di pagamento rateale, entro il 16 dicembre 2020 ma la cui riscossione è  stata sospesa per la pandemia. Arriva anche una stretta per i ricorsi che i contribuenti possono presentare se destinatari di una cartella di pagamento che ritengono non sia mai stata notificata.

Tra le novità degli emendamenti spunta una stretta sull’Imu per le prime case: stabilisce che l’esenzione vale solo per un’abitazione a famiglia anche qualora una delle due case si trovi in un altro comune. Contrariamente a quanto attualmente previsto i due coniugi non potranno più scegliere di risiedere in due case in comuni differenti e non pagare così l’Imu. Si tratta – viene spiegato – di una norma che risponde a una sentenza della Cassazione ancora più restrittiva che stabiliva il pagamento dell’Imu per entrambe le abitazioni qualora i coniugi fossero residenti in due immobili diversi.

Pensione di garanzia per i giovani, arriva il Fondo in manovra

di

Valentina Conte

01 Dicembre 2021

Altro fronte su cui si sono unite le forze politiche è il Patent Box, chiedendo al governo di rivedere le novità sul regime opzionale di tassazione agevolata sui redditi derivanti dall’utilizzo di software protetti da copyright e brevetti industriali, contestata da più parti, in particolar modo da Confindustria. Pressing per ora a vuoto: l’esecutivo, però, si è impegnato a riformulare la norma nelle prossime settimane in manovra. Nella discussione sulla legge di Bilancio si riproporrà anche la partita sulle cartelle. Forza Italia ha presentato un ordine del giorno condiviso dalle altre forze di maggioranza per impegnare il governo alla proroga al 2022. E nelle complicate dinamiche politiche di queste settimane si è creato un incidente nel centrodestra, con FdI che ha chiesto, finora invano, agli alleati azzurri di poter mettere la prima firma sull’ordine del giorno, come riconoscimento politico del suo ruolo di opposizione.

“E’ stato, finalmente e definitivamente, approvato in commissione il mio emendamento per aiutare i genitori separati messi in crisi dalle conseguenze del Covid: riceveranno un aiuto economico fino a 800 euro al mese per pagare l’assegno di mantenimento a figli o ex coniugi, in caso di difficoltà economiche”, è invece l’ annuncio del leader delle Lega, Matteo Salvini.

Dai Consulenti del Lavoro fanno invece notare con “grande soddisfazione” l’emendamento che riapre i termini di presentazione delle istanze legate agli ammortizzatori sociali Covid-19. “Nel testo del disegno di legge di conversione del D.L. n. 146/2021, licenziato questa notte dalle Commissioni riunite Finanze e Lavoro del Senato, infatti, è stata recepita la richiesta avanzata dai Consulenti del Lavoro” che “proroga al 31 dicembre 2021 i termini di decadenza per l’invio dei dati necessari per il conguaglio, il pagamento o il saldo delle domande di integrazione salariale, già scadute al 30 settembre”.  I Consulenti rimarcano che “sarà possibile inviare nuove istanze all’Inps nel periodo intercorrente tra la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della legge di conversione e l’ultimo giorno dell’anno”. La presidente Marina Calderone ha sottolineato: “Un ringraziamento particolare va al Sottosegretario al Mef, Federico Freni, che coi suoi sforzi ha consentito di trovare le idonee coperture economiche, e alle senatrici Susy Matrisciano e Roberta Toffanin, rispettivamente Presidente della Commissione Lavoro e Vicepresidente della Commissione Finanze e Tesoro del Senato, che hanno proposto l’emendamento e lo hanno difeso”.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews