mercoledì, Gennaio 26, 2022
Disponibile su Google Play
HomeMistero"Gli UFO non sono aggressivi", afferma uno scienziato senior della NASA

“Gli UFO non sono aggressivi”, afferma uno scienziato senior della NASA

In un’intervista sui fenomeni aerei non identificati, il Dr. Richard F. Haines spiega che si possono distinguere diverse caratteristiche osservando i fenomeni UFO.

Uno è che quando gli UFO si avvicinano ai nostri aerei, mostrano curiosità e interesse, non il desiderio di attaccare.

Metti Mi piace su anomalien.com su Facebook

Per rimanere in contatto e ricevere le nostre ultime notizie

Di solito si temono gli UFO e gli alieni. Viene dalla cultura pop e dai film. Ma questa evidenza del fenomeno UFO indica di cosa dovremmo aver paura?

L’ex scienziato senior della NASA Dr. Richard F. Haines ha parlato del fenomeno UFO, concentrandosi sulle osservazioni di oltre 3.000 piloti. Ha parlato del fenomeno e di come si comportano questi oggetti, che vengono costantemente osservati.

Questi oggetti sono stati individuati e tracciati sul radar, compiendo manovre oltre la potenza di qualsiasi meccanismo artificiale conosciuto, mentre si muovevano a velocità irraggiungibili.

Un altro tema comune è che questi oggetti si avvicinano agli aeroplani umani e si comportano in modo simile alla curiosità, spiega il dott. Haynes.

Ad esempio, nel caso degli aerei militari, i piloti osservano come le capacità elettroniche critiche, come la capacità di lanciare missili, siano disabilitate quando si trovano vicino a questi oggetti.

Un esempio notevole viene dall’incontro iraniano di caccia con gli UFO nel 1976, quando i sistemi d’arma di diversi aerei a reazione andarono fuori servizio.

Il dottor Haynes spiega che nel 50 percento dei casi che ha incontrato, questi oggetti si stanno avvicinando ai nostri piani e non viceversa.

Haynes continua dicendo che gli UFO sembrano fare manovre evasive per evitare i nostri aerei in modo da non creare una potenziale collisione. Questa parte dell’intervista ricorda la seguente citazione del generale Nathan Twining nel 1947.

“Il fenomeno riportato è qualcosa di reale, non una visione o una finzione … Le caratteristiche prestazionali riportate come velocità di salita estreme, manovrabilità e azioni da considerare come evitamento al rilevamento o contatto con aerei e radar amici, suggeriscono che alcuni degli oggetti sono controllati manualmente, automaticamente o da remoto. “

Il Dr. Haines è attualmente Chief Scientist per NARCAP, un’organizzazione che dal 1999 indaga, documenta e analizza la sicurezza dell’aviazione e gli avvistamenti e incidenti UFO.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews