martedì, Gennaio 18, 2022
Disponibile su Google Play
HomeSportLa sicurezza a due ruote: app e sistemi hi-tech che salvano la...

La sicurezza a due ruote: app e sistemi hi-tech che salvano la vita in bici

Il piccolo e leggero rilevatore si può applicare esternamente su qualsiasi casco, oppure si trova integrato in alcuni modelli di Alpina e Uvex. Diversi per funzioni i sistemi presenti nel casco Kortal di Poc e sui nuovi caschi Dainese da mountain bike Linea 01 e 03 disponibili sul mercato da novembre.

In entrambi integrati nella calotta ci sono due sistemi di sicurezza che possono aiutare i soccorritori. Il primo è il riflettore Recco, già ampiamente diffuso nello sci e nell’alpinismo, che permette di essere localizzati qualora privi di conoscenza e dispersi su grandi aree, utile specialmente quando si è in montagna. Il secondo è il chip TwiceMe, un sensore Nfc che, se scansionato in caso di grave incidente, può aiutare il lavoro del personale medico e dei soccorsi, grazie a una carta d’identità digitale che contiene tutte le informazioni personali e sanitarie del ciclista infortunato, come il gruppo sanguigno ed eventuali allergie a farmaci. Entrambi i sensori hanno bisogno di strumenti per la lettura da parte dei soccorritori, ma potrebbero in futuro diventare uno standard di sicurezza.

Le app per smartphone

Durante le uscite in bici, specie off-road, il telefono può essere un valido alleato in caso di emergenza e alcune app ne sfruttano appieno le potenzialità, a patto però di avere una connessione dati sempre disponibile. L’app GeoResQ è una di queste con un servizio interamente gestito dal Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (Cnsas), promosso e utilizzato anche dal Cai, sviluppata per incrementare la sicurezza delle escursioni e per un rapido inoltro delle richieste d’aiuto in caso di emergenza.

Sono tre le funzioni principali di GeoResQ: “Allarme”, che consente l’invio immediato della richiesta di aiuto e della posizione alla centrale GeoResQ operativa h24, che una volta messosi in contatto con il richiedente aiuto cercherà di verificare la tipologia di incidente e gli scenari possibili per il soccorso inoltrando la richiesta alle autorità competenti.

Oltre a questa funzionalità è disponibile anche quella di “Posizione”, servizio che geolocalizza l’escursionista che può inviare la propria collocazione in qualsiasi momento, corredata di riferimento cartografico.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews