lunedì, Gennaio 24, 2022
Disponibile su Google Play
HomeCriptovalutail cammino verso l’adozione crypto

il cammino verso l’adozione crypto

I token non fungibili (NFT) si stanno evolvendo da una curiosità di nicchia a un interesse mainstream. La varietà dell’arte NFT sta attirando un nuovo pubblico di appassionati. Oltre all’arte, gli NFT stanno offrendo uno sguardo su un nuovo livello di interazione sociale.

Inquadrati come micro-social network, gli NFT potrebbero aprire la strada a una nuova forma di social media basata su creatività, proprietà e collaborazione.

I gruppi sono gli epicentri dei progetti NFT

Ogni settimana, dozzine di gruppi Discord e Telegram vengono creati a sostegno di nuovi progetti NFT. Questi gruppi rappresentano l’epicentro di un progetto e aiutano la gente a comunicare e imparare di più sul settore. Un rapido ascolto a una conversazione su Twitter Spaces con uno dei gruppi rivela una vasta gamma di persone interessate agli NFT. Alcuni membri sono utenti crypto veterani, per molti gli NFT sono una novità e alcuni non hanno mai usato le crypto. Per gli utenti crypto principianti, questi gruppi creano un’esperienza iniziale più accogliente che riduce lo stress e le complicazioni legati ai primi passi in questo settore.

Le conversazioni in questi gruppi rivelano un interesse comune per l’auto-espressione digitale e un desiderio di interagire con una comunità di persone simili. Spesso si formano valori comunitari incentrati su qualità artistica, rarità e le idee che si allineano con l’energia emergente nella comunità. Come per altre forme di collaborazione sociale, questi gruppi tendono ad avere leader identificabili che vogliono far crescere e migliorare la comunità. Questi membri danno l’esempio, aiutano la comunità a organizzarsi e assicurano che le regole della comunità vengano applicate.

Ciascun gruppo sta creando i suoi ruoli, valori e codici di condotta, spesso in un modo che ricorda le caratteristiche o le idee nell’arte degli NFT in questione. I gorilla di Ape Island condividono meme sulle scimmie, i Degen Yeti usano espressioni come “Haha, Yeti,” e i CryptoDads si scambiano le loro migliori battute da papà. Tra i gruppi, esiste un vocabolario condiviso per chi prende parte alle conversazioni nel settore. Quasi tutti i gruppi si salutano con “gm,” un’abbreviazione di “good morning” resa popolare da Crypto Twitter.

Inoltre, è comune vedere commenti come “looks rare,” un complimento o una battuta sulla rarità di un NFT. Questo genere di comunicazione è la linfa vitale di una comunità NFT, e per molti appassionati sta rimpiazzando lo scorrere senza fine di Facebook e Instagram.

Il mondo entra nel metaverse

Le grandi piattaforme social media hanno raggiunto un punto di svolta. Le preoccupazioni normative legate alla privacy digitale e la fiducia in calo degli utenti stanno sollevando domande sul futuro di queste piattaforme onnipresenti. Mentre il mondo entra in una nuova era di interazione digitale, un posto che alcuni chiamano metaverse, gli utenti stanno considerando forme di espressione e interazione che non costringono a rinunciare alla privacy digitale.

Correlato: Just buy it: Nike vuole portare gli appassionati di sneaker nel metaverse

Gli NFT potrebbero essere un passo avanti verso nuove interazioni sociali, un concetto meno inverosimile di quanto sembri. Di recente, TikTok ha annunciato una collezione di NFT che coinvolge alcuni dei suoi creatori più noti. Twitter sta introducendo la verifica di NFT per i profili, e Coinbase sta lanciando un marketplace per NFT. Questi segnali puntano a un pubblico mainstream che potrebbe ampliare l’opportunità di rendere gli NFT una parte importante delle nostre relazioni sociali. I grandi social media continueranno a svolgere un ruolo, ma le idee emergenti nelle comunità di NFT evidenziano un nuovo tipo di interazione sociale basata su NFT invece di follow e like.

Utilità oltre il valore monetario

Le comunità sono tutte in competizione per consapevolezza del progetto in quanto può portare a un aumento del “floor price,” il prezzo minimo di un NFT sui mercati secondari. Oltre al prezzo, le comunità più avanzate stanno pensando a come aggiungere valore per i membri tramite vantaggi e accesso esclusivo. Questo genere di ricompense per i membri è una grande opportunità di aggiungere nuova utilità che va oltre il valore monetario dell’NFT.

L’uso di tesorerie, finanziate dalle entrate dei progetti, si sta diffondendo mentre le comunità puntano a concretizzare le proprie idee. Al momento della stesura, Nouns possiede 13.722 Ether (ETH) nella sua tesoreria, somma incredibile per una comunità decentralizzata incentrata sugli NFT. CryptoDads sta producendo birra e CyberKongz sta costruendo un distributore automatico di banane che crea, hai indovinato, nuovi NFT. Aggiungere utilità a progetti NFT dominati da immagini del profilo e meme potrebbe sembrare una contraddizione. Tuttavia, man mano che queste comunità maturano, stanno trovando modi creativi per allineare azioni con valori comuni.

Le DAO e la nuova governance

Mentre i gruppi si orientano nel processo decisionale comunitario, la necessità di governance ha portato all’idea di un’organizzazione autonoma decentralizzata (DAO). La comunità di Nouns sta rivisitando la governance tramite proprietà di NFT abilitando i membri con un approccio “un token, un voto.” I membri con almeno l’1% dell’offerta del token possono presentare proposte su cui la comunità può votare. Con il web decentralizzato al centro dell’attenzione, le DAO stanno diventando una parte importante della conversazione. Combinare gli NFT con strutture di governance sembra un allineamento naturale di valori che ricompensa la proprietà e la partecipazione comunitaria.

Correlato: Tra cinque anni, le DAO saranno il futuro delle comunità online

Un nuovo codice sociale, basato su proprietà e collaborazione, è incorporato nell’ethos della cultura NFT. Anche se la narrativa sugli NFT è ancora giovane, è chiaro che un livello sociale sta guidando l’adozione. Gli NFT potrebbero rivelarsi il catalizzatore necessario per accogliere una nuova ondata di utenti crypto.

Questo articolo non contiene consulenze o raccomandazioni in materia di investimenti. Ogni investimento e operazione di trading comporta dei rischi, i lettori sono tenuti a condurre una ricerca propria quando prendi una decisione.

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo appartengono unicamente all’autore e non riflettono necessariamente i punti di vista di Cointelegraph.

Nick Casares è il responsabile di prodotto di PolyientX. Il suo lavoro si concentra sull’aiutare team nelle loro fasi iniziali a identificare la posizione di mercato ideale per il loro prodotto. Nell’ultimo decennio, Nick ha lavorato come product manager, consulente UX, start-up coach e community builder.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews