lunedì, Gennaio 24, 2022
Disponibile su Google Play
HomeGossipVirginia Raffaele al Vanity Fair Stories: «La risata, il mio superpotere»

Virginia Raffaele al Vanity Fair Stories: «La risata, il mio superpotere»

«Ogni volta che vado in scena, ogni volta che sta per iniziare, realizzo che quella cosa è vera, mi dico “sto facendo davvero il lavoro che sognavo”». Paola di Virginia Raffaele, attrice, conduttrice e comica, ora nei teatri con Samusà e new entry della prossima edizione di Lol e sempre nel 2022 al cinema al fianco di Fabio De Luigi. 

Da neonata, rivela, somigliava a Lucio Battisti: «Ero piena di capelli, ricci e neri. Lo considero il mio primo complimento». Quant’è difficile far ridere? «Dipende solo da te stesso, se ce l’hai o no quella cosa lì. Lo considero un superpotere, riuscire a trasmettere un qualcosa che faccia ridere un’altra persona è un dono. Monica Vitti diceva: “Quando scopri di far ridere è come se avessi scoperto di essere la figlia del re”».

Questo è uno dei talk del Vanity Fair Stories 2021, il festival di Vanity Fair aperto a tutti i lettori e utenti in programma dal 26 al 28 novembre.  «Insieme. A new wave of creators» è il titolo di questa quarta potente edizione, che fa da ponte tra le tante personalità della contemporaneità.
Vanity Fair Stories 2021 va in scena in forma ibrida, con incontri digitali e dal vivo. Oltre alle dirette online, domenica 28 si può anche assistere, muniti di Green Pass, ai talk in presenza, che si terranno al The Space Cinema Odeon in via Santa Radegonda 8 a Milano, registrandosi per avere priorità di accesso.

Tra i tanti ospiti del festival: Kabir Bedi, indimenticabile Sandokan; Chiara Bersani, perfomer che ha fatto del suo corpo fragile un vessillo di forza; Orietta Berti, icona pop della canzone italiana; Stefano De Martino, ballerino e star televisiva; Nicola Lagioia, scrittore e direttore del Salone del Libro, l’ultimo romanzo La città dei vivi ha vinto il Premio Lattes Grinzane ed è e un podcast di successo; Filippo Scotti, protagonista del film di Paolo Sorrentino È stata la mano di Dio, che rappresenta l’Italia agli Oscar; Nadeesha Uyangoda, autrice del fortunato pamphlet L’unica persona nera nella stanza; Ornella Vanoni, tra le più grandi interpreti della musica italiana; Zerocalcare, fumettista e creatore della serie animata Netflix Strappare lungo i bordi.

L’evento, con il patrocinio del Comune di Milano, è reso possibile anche grazie al supporto di alcuni partner:

Main partner: ŠKODA
Thanks to: Berlucchi; Cisco; Millefiori®; Pandora; Think Milk, Taste Europe, Be Smart
Media Partner: RTL 102.5, Urban Vision.

Supportano Vanity Fair Stories anche Avant Toi, Genertel, Kartell e Rugby Colorno con la squadra femminile Furie Rosse.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews