martedì, Gennaio 25, 2022
Disponibile su Google Play
HomeNotizieLe Borse di oggi, 26 novembre. La nuova variante spaventa i mercati:...

Le Borse di oggi, 26 novembre. La nuova variante spaventa i mercati: tonfo dei listini Ue. Crollano i titoli dei viaggi, forti ribassi per petrolio e gas

MILANO – Ore 11:45. Il Covid torna a portare tempesta sui mercati. Per le Borse europee si delinea un “venerdì nero” con i listini tutti in forte calo sui timori legati alla scoperta della nuova variante di coronavirus, annunciata dalle autorità sanitarie del Sudafrica come particolarmente contagiosa e capace di decine di mutazioni. A Milano il Ftse Mib cede il 3,1%, Francoforte registra -2,6%, Parigi cede il 3,25% e Londra arretra del 2,6%.

Come notano gli analisti di Unicredit, l’effetto della nuova variante di Covid dal Sud Africa sta portando la classica dinamica di spostamento del denaro verso i beni rifugio, con i Bund – i titoli di Stato tedeschi – e i future su Treasury – le obbligazioni pubbliche americane – in forte apprezzamento; mentre il comparto azionario e gli altri asset rischiosi si muovono in ribasso. Gli investitori hanno acceso la modalità “risk-off” e i settori quali viaggi e tempo libero che sono i principali indiziati ad andare in sofferenza. Giusto per citare alcuni casi, easyJet sta perdendo oltre il 10% in mattinata, come Lufthansa, il gruppo Iag oltre l’11%.

La schermata di Bloomberg con il crollo dell’indice mondiale delle compagnie aeree 

A fare le spese dei rinnovati timori che la pandemia possa bloccare la forte ripresa economica è anche il comparto energetico. Gli investitori temono che la nuova variante possa imprimere un nuovo freno alla ripresa globale e quindi alla domanda delle commodity. Il petrolio in mattinata è in netto calo: i prezzi tornano all’improvviso ai livelli dello scorso luglio azzerando di fatto il rally d’autunno, sui timori di nuovi lockdown. I future sul greggio Wti cedono il 6,2% a 73,27 dollari al barile mentre quelli sul Brent lasciano sul terreno il 5,5% a 77,7 dollari al barile. Anche il prezzo del gas, protagonista di una nota escalation che ha provocato il grande contraccolpo sulle bollette energetiche, si muove al ribasso: sulla piazza di Amsterdam (riferimento per il mercato europeo) il metano è arrivato a perdere oltre il 3%, poi viene scambiato intorno a 90,5 euro al MwH.

Emmanuel Cau, a capo della strategia sull’azionario europeo per Barclays, commenta che “con i mercati ai massimi storici, la liquidità che si assottiglia verso la fine dell’anno e i casi di Covid di nuovo in crescita, un calo delle azioni è logico”. Secondo lo specialista, comunque, “la resilienza della crescita e l’atteggiamento paziente delle Banche centrali dovrebbe continuare a fornire un supporto nel medio termine e gli investitori hanno le polveri accese (ovvero liquidità disponibile) per tornare a comprare sui ribassi. La chiave – conclude Cau – è capire se i vaccini siano efficaci anche contro le varianti, o meno”.

Venendo a Piazza Affari crolla il comparto bancario, soffre profondamente quello petrolifero mentre torna ad alzare la testa Diasorin, le cui attività sono legate proprio ai test mdedici. L’unica altra blue chip milanese in rialzo è Tim, che è al centro della proposta di offerta da parte di Kkr per la quale si riunisce oggi un importante consiglio di amministrazione.

Tutti questi ragionamenti e preoccupazioni hanno già pesantemente condizionato gli scambi asiatici, dove Tokyo ha chiuso a -2,53% dopo essere scivolata anche sotto i tre punti principali. Una caduta legata soprattutto al fatto che il Paese si considerava di fatto in sicurezza in ragione delle vaccinazioni effettuate e della situazione del contagio. Puntano decisamente al ribalzo anche i futures sugli indici di Wall Street, dopo che ieri la Borsa Usa è rimasta chiusa per il giorno del ringraziamento.

Si muove invece in calo lo spread tra Btp e Bund: il differenzialescende a 125 punti in avvio di seduta, rispetto ai 130,7 punti della chiusura di ieri. In flessione anche il rendimento del decennale italiano che si attesta all’1%, rispetto all’1,053 di ieri. Tra le valute l’euro è poco mosso sul dollaro: la moneta unica europea passa di mano a 1,1228 (+0,1%). Tendenza in calo invece sullo yen con l’Euro che scede a quota 128,63 (-0,5%). Nuovo tonfo del Bitcoin, che cede oltre il 20% dal record raggiunto lo scorso 10 novembre. La criptovaluta più capitalizzata segna un calo giornaliero del 5,29% a 54.712,2 dollari. Un calo pari al 3,9% su base settimanale, che sale però al 20,25% rispetto ai 68.613 dollari del picco registrato lo scorso 10 novembre. Difficoltà anche per Ethereum, che cede il 6,78% a 4.071,5 dollari e lascia sul campo il 2,24% su base settimanale. Rispetto al record di 4.876,76 dollari dello scorso 10 novembre Ethereum lascia sul campo il 15,9%.

Tra i dati macro, si registra l’aggiornamento dell’Istat sul clima di fiducia di novembre, in Italia. Quello dei consumatori scende da 118,4 a 117,5, mentre l’indice composito del clima di fiducia delle imprese rimane sostanzialmente stabile, passando da 115 a 115,1. “A novembre – commenta l’Istat – l’indice di fiducia delle imprese rimane sostanzialmente stabile, riflettendo andamenti eterogenei di giudizi e aspettative tra i comparti economici indagati. L’indice di  fiducia dei consumatori registra una diminuzione, rimanendo comunque su livelli storicamente elevati. Tra le nove serie componenti, peggiorano le aspettative sulla situazione economica del paese, quelle sulla situazione economica della famiglia e le opinioni sulle possibilità future di risparmiare. Con riferimento ai giudizi, emergono peggioramenti di quelli sul bilancio familiare e sull’opportunità attuale all’acquisto di beni durevoli”.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews