martedì, Novembre 30, 2021
Disponibile su Google Play
HomeCriptovalutaeToro delisterà Cardano per gli utenti statunitensi entro il 2022 a causa...

eToro delisterà Cardano per gli utenti statunitensi entro il 2022 a causa di preoccupazioni normative

Martedì, il crypto exchange israeliano eToro ha annunciato l’intenzione di delistare Cardano (ADA) e Tron (TRX) per i clienti statunitensi entro la fine dell’anno.

Dopo il 31 dicembre, gli utenti in questione non saranno più in grado di aprire nuove posizioni né di mettere in stake i token ADA e TRX, permettendone solo il prelievo fino al primo trimestre del 2022, quando anche la vendita sarà limitata. Come giustificazione, eToro cita le preoccupazioni normative che circondano entrambi gli asset.

La decisione è stata per molti una sorpresa, in quanto ADA non è mai stato tradizionalmente associato a problemi normativi. Al contrario, token come Ripple (XRP) – i cui creatori sono attualmente impegnati in una causa in corso con la Securities and Exchange Commission, o SEC – e Monero – privacy coin temuta da molti come mezzo di scambio per illeciti – stanno affrontando il peso del controllo normativo nel settore delle criptovalute.

Quest’anno, ADA ha sperimentato un rapido aumento dei prezzi e attualmente è tra le prime 10 criptovalute per capitalizzazione di mercato. Durante il trimestre precedente, Charles Hoskinson, fondatore di Cardano, ha annunciato una partnership con Confirm, provider di analisi blockchain, per conformarsi ai quadri normativi, come le direttive antiriciclaggio. La decisione non è stata apprezzata dai sostenitori di ADA, che speravano che il progetto assumesse una natura più decentralizzata.

Le aziende operanti nel settore della blockchain spesso ricevono un’intensa pressione da parte dei regolatori quando si tratta di delistare monete o di terminare certi servizi. A settembre, a seguito di minacce di ripercussioni legali da parte della SEC, Coinbase ha abbandonato il lancio della sua piattaforma di prestito di criptovalute. Adesso tuttavia l’ascesa degli exchange decentralizzati e dei protocolli di finanza decentralizzata, o DeFi, ha fornito alternative per coloro che cercano di aggirare tali restrizioni.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews