martedì, Novembre 30, 2021
Disponibile su Google Play
HomeViaggiPassaggio in Normandia chiacchierando con Flaubert

Passaggio in Normandia chiacchierando con Flaubert

È la verosimiglianza degli elementi mondani della vita rurale che ha meritato al libro la reputazione di «pietra miliare del movimento realista». Il villaggio raccontato dallo scrittore (Yonville-L’Abbaye) è fittizio, tanto che sia Renoir sia Chabrol ambientarono i film tratti dal romanzo a Lyons-la Foret, ora considerata la vera location del romanzo.

A Croisset seguendo la passione

Flaubert fuggì da Parigi per farsi avvolgere dalla verde atmosfera di Croisset, rispetto a Rouen dall’altra parte della Senna. Qui si trova il Pavillon Gustave Flaubert la cui sola stanza, luminosissima, ricorda con busti, stampe e oggetti personali come pipe, borsellini, fucili e bicchieri gli anni trascorsi in solitudine e isolamento, sempre smaniando per Elise Foucault e sempre gustando il saporito e amato formaggio Pont l’Evêque come si evince dal racconto “Un cuore semplice”.

Appena la vide sulla spiaggia di Trouville (località ben conosciuta, detta e ridetta anche da Proust), Flaubert se ne innamorò: una passione che durò per tutta la vita senza essere mai corrisposto. Fu lei, anche se lo scrittore fu un instancabile tombeur de femmes, la musa ispiratrice dell’“Educazione Sentimentale”. E Trouville fu il luogo in cui «tutti i ricordi della mia giovinezza gridano sotto i piedi come le conchiglie sulla spiaggia». Tra i ricordi di Gustave, inonda il Pavillon il profumo delle centinaia di pagine inchiostrate senza tregua, alla luce di lampade a petrolio: sono gli effluvi emanati da “Salammbò”, dalla “Tentazione di Sant’Antonio” e dall’enigmatico romanzo incompiuto – magistrale e attuale oggi più che mai – “Bouvard e Pécuchet”.

Bianche falesie, uomini e natura

Se le spiagge “mondane” di Trouville e Deauville sono state onorate da pittori e scrittori, le bianche falaises di Fécamp e Étretat, ferite da fiordi e grotte celebrate da Maupassant e dove Arsenio Lupin nascondeva i suoi tesori secondo la fantasia di Maurice Leblanc, hanno fatto da cornice ad alcuni spassosi passi di “Bouvard e Pecuchet”. Nel suo romanzo incompiuto Flaubert fa infatti esplodere tutto il raccapriccio per la vita all’interno dell’unico elemento consolatore: il paesaggio normanno. Si alternano descrizioni di campi, cieli notturni, tramonti che scandiscono con la loro bellezza il grigiore del libre abominable. È comunque la descrizione della valle dell’Orne, nel secondo capitolo di “Bouvard e Pécuchet”, che mette in luce quel contrasto tra antico e moderno e dà motivo di riflettere sulla modernizzazione agricola e sul rapporto dell’uomo con la natura .

A Carrouges, dove il cavallo è re

L’analisi del paesaggio porta a paragonare le impressioni di Flaubert ai paesaggisti francesi dell’epoca. Se però Gustave muove gli stravaganti protagonisti del romanzo tra i blocchi di arenaria rossa scavati dai fiumi e le altalenanti colline folte di verzura, il dipartimento della Bassa Normandia è oggi celebre per il castello di Carrouges, carico di mobili del Sei e Settecento di elegante fattura, e soprattutto per l’Haras national du Pin, la Versailles del cavallo dove le Cheval est Roi, dove i possenti quadrupedi da tiro di razza Cob e Percheron – quelli che per secoli trainarono le carrozze reali – fanno sfoggio della loro criniera tra le settecentesche stalle di monta ordinate in stile Grand Siècle già da Colbert e poi edificate sotto Luigi XV tra il 1715 e il 1730.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews