martedì, Novembre 30, 2021
Disponibile su Google Play
HomeMusicaTutta colpa della fata Morgana, la recensione del film-tv

Tutta colpa della fata Morgana, la recensione del film-tv

Il ciclo Purché finisca bene ci ha abituato a film-tv che non andassero oltre un certo limite, ovvero quello di raccontare l’Italia sempre dentro la chiave della fiction più tradizionale. Va invece detto che questa quinta stagione, composta da due soli film-tv, si è rivelata una piacevole sorpresa.

Tutta colpa della fata Morgana, la recensione

Se già con Digitare il codice segreto avevamo assistito ad un’operazione di commedia romantica che puntasse più al come arrivare al finale piuttosto che al finale stesso, con Tutta colpa della fata Morgana si fa ancora meglio. Il secondo film-tv ha infatti rivelato una vena comica molto leggera ma non superficiale, capace di amalgamare davvero bene ironia, sentimento e tradizione seriale italiana.

Il merito, oltre che ad una sceneggiatura che cerca di sfruttare bene i suoi punti di forza, va anche alla regia di Matteo Oleotto, che già in Volevo fare la rockstar ha dimostrato di saper fare dramedy con attenzione e dando le giuste indicazioni al cast.

Succede anche in Tutta colpa della fata Morgana: anche in questo caso, a farla da padrona è un personaggio femminile, vera combinaguai a cui non si può non resistere. In questo, va detto che Nicole Grimaudo ha dato il meglio di se stessa, tanto da farci chiedere: ma perché non le affidano più spesso ruoli da commedia?

Tutta colpa della fata MorganaPotremmo fare lo stesso discorso con Davide Iacopini: insieme, i due hanno formato una coppia che si riesce a seguire volentieri, in cui il pubblico può immedesimarsi e godere di un’oretta e mezza di piacevole compagnia (grazie anche al resto del cast: da citare Tecla Insolia, Claudia Potenza, Corrado Fortuna ed Aurora Quattrocchi).

Sia Digitare il codice segreto che Tutta colpa della fata Morgana hanno dimostrato quale deve essere la strada futura per Purché finisca bene: puntare sull’originalità delle storie, sì, ma anche su un cast ed una regia che sappia portare sempre di più qualcosa di suo e rendere il racconto davvero unico rispetto a quelli già andati in onda.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews