martedì, Novembre 30, 2021
Disponibile su Google Play
HomeMisteroIl nostro universo è stato creato in un laboratorio alieno?

Il nostro universo è stato creato in un laboratorio alieno?

L’astrofisico americano Avi Loeb ha ottenuto l’attenzione pubblica pubblicando un articolo su Scientific American con l’ipotesi audace: e se il nostro universo fosse stato creato in un laboratorio?

Avi Loeb è sicuramente una persona straordinaria. Il capo dell’Institute of Theory and Computing dell’Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics, membro del Presidential Council on Science and Technology degli Stati Uniti, ha più volte stupito sia la comunità scientifica che un’ampia cerchia di appassionati di astronomia con il suo straordinario approccio alla l’esplorazione dello spazio e il posto dell’uomo in esso.

Metti Mi piace su anomalien.com su Facebook

Per rimanere in contatto e ricevere le nostre ultime notizie

Questa volta l’astrofisico ha proposto di considerare l’enigma della creazione del mondo da un nuovo punto di vista.

Avi Loeb

Anche le persone lontane dalla scienza sanno che il nostro universo è nato durante il Big Bang. Ma cosa è successo prima? Cosa ha innescato questa nascita di tutto dal nulla?

La letteratura scientifica ha precedentemente espresso molte ipotesi diverse sull’origine del cosmo. Quindi, l’Universo potrebbe apparire a causa delle fluttuazioni del vuoto oa causa del collasso della materia all’interno di un buco nero.

O forse l’espansione e la contrazione dell’universo sono cicliche. Poi c’è il principio antropico, alcune conclusioni molto interessanti dalla teoria delle stringhe e dall’ipotesi del multiverso. Ma con l’infinita varietà di universi, tutto non è così semplice.

Loeb nel suo articolo discute la meno studiata delle ipotesi esistenti per l’origine di tutto ciò che osserviamo: il nostro universo potrebbe essere stato creato nel laboratorio di una civiltà tecnologica sviluppata.

“Dal momento che il nostro universo ha una geometria piatta con energia netta zero, una civiltà avanzata potrebbe sviluppare una tecnologia che creerebbe un universo figlio dal nulla attraverso il tunneling quantistico”, scrive.

Questa ipotesi suona certamente eccitante.

Questa ipotesi sull’origine del mondo combina idee religiose sul creatore con idee secolari sulla gravità quantistica.

Loeb suggerisce che qualche civiltà avanzata potrebbe aver creato la tecnologia per la “produzione” di universi figli. In questo caso, possiamo supporre che nel nostro Universo possa apparire una civiltà sufficientemente sviluppata, capace di generare un nuovo Universo “piatto”.

Un tale sistema assomiglia a quello biologico e, come quello biologico, consente ipoteticamente a diverse generazioni di civiltà altamente sviluppate di “trasferire materiale genetico” ulteriormente in questo ciclo infinito di creazione.

Da questo punto di vista, l’autore dell’articolo si propone di valutare il livello tecnologico delle civiltà non da quanta energia usano, come suggerito nel 1964 da Nikolai Kardashev.

Loeb suggerisce invece di misurare il livello di sviluppo di una civiltà in base alla sua capacità di riprodurre le condizioni astrofisiche che hanno portato alla sua esistenza. A proposito, nel 2018, gli scienziati della Terra hanno effettivamente riprodotto il Big Bang nella materia ultrafredda.

Su una scala cosmica così stimata, la civiltà umana appartiene alla classe C, poiché non possiamo ancora ricreare condizioni adatte alla vita sul nostro pianeta in caso di morte del nostro sole.

Forse la nostra posizione in questa classifica è ancora più bassa, poiché stiamo distruggendo senza pensare gli habitat naturali sulla Terra, accelerando il cambiamento climatico. Secondo questo principio, l’umanità può già essere attribuita alla classe D.

Una civiltà di classe B, a sua volta, può regolare le condizioni nel suo habitat in modo da essere indipendente dalla sua stella ospite (nel nostro caso, il Sole). La civiltà di classe A è in grado di ricreare le condizioni cosmiche che hanno portato alla sua esistenza, ovvero creare un universo figlio in laboratorio.

Pertanto, Loeb conclude che è importante che l’umanità si permetta di supporre che da qualche parte nell’Universo ci siano civiltà molto più sviluppate della nostra.

Allo stesso tempo, il ragionamento dello scienziato rimane teorico e scarsamente supportato da qualsiasi ricerca. Che, però, ha sempre contraddistinto i futuristi.

Oggi i fisici stanno lavorando duramente per trovare energia oscura e materia oscura, costruire modelli teorici complessi e affrontare i misteri della struttura dei più piccoli componenti del nostro mondo. Lavorano instancabilmente per ottenere almeno un granello di informazioni sul grande mistero della creazione dell’Universo.

Allo stesso tempo, gli scarsi dati che gli scienziati ricevono nel corso di minuziose ricerche a lungo termine, di anno in anno, attirano meno attenzione del pubblico rispetto alle dichiarazioni rumorose di alcuni scienziati nei media.

Tuttavia, non si può negare che “sognatori” come Loeb danno un grande contributo allo sviluppo del pensiero scientifico. Dopotutto, capita anche che un’idea audace apra la strada a grandi risultati scientifici e tecnologici.

Pertanto, sebbene le idee di Avi Loeb non appartengano al campo della scienza pura, possono servire da ispirazione per ulteriori conquiste scientifiche.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews